Quantcast

Una spy pen per i poliziotti, in piazza i banchetti del Sap

"Grazie a questo nuovo strumento innovativo - spiega il segretario Passavanti - si potrà dirimere ogni polemica sulle responsabilità e soprattutto fornire prove indiscutibili in caso di eventuale procedimenti penali al fine di certificare la reale dinamica degli eventi"

Più informazioni su

“In tutta la giornata di sabato tante persone si sono avvicinate al nostro banchetto e incuriosite dall’iniziativa hanno chiesto maggiori dettagli sulla Spy-pen. Per noi una grande soddisfazione. Alcuni volevano offrirci denaro contante, ma abbiamo spiegato che non potevamo accettarli apprezzando comunque la loro vicinanza manifestata a sostegno dei poliziotti”.

È il segretario provinciale del Sap (Sindacato Autonomo Polizia) Ciro Passavanti ad illustrare l’iniziativa, promossa in tutta la regione Emilia Romagna, finalizzata alla sensibilizzazione ed alla raccolta di fondi con l’obiettivo di fornire tutti i poliziotti, partendo dagli iscritti al sindacato, di una Spy-pen in grado di registrare con audio e video gli interventi degli agenti.

“E’ stata proprio l’assenza di tutela nella quale si trovano ad operare gli agenti di polizia a portare alla realizzazione dell’inziativa: grazie a questo nuovo strumento innovativo, si potrà dirimere ogni polemica sulle responsabilità e soprattutto fornire prove indiscutibili in caso di eventuale procedimenti penali al fine di certificare la reale dinamica degli eventi”. “Anche nella giornata di domenica – prosegue Passavanti – saremo in Piazza Cavalli con il banchetto per la sottoscrizione”.

Chi volesse dare un sostegno concreto all’iniziativa del Sap potrà contribuire con un versamento sul conto presso la Banca Centro Padana, Iban IT57 V083 2412 6000 0000 0502 035 – causale: Chi difende i difensori – verità e giustizia intestato a sindacato autonomo di polizia Piacenza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.