Quantcast

Unieuro, c’è la bozza di accordo. Parola ai lavoratori

Si è concluso in Provincia l'incontro tra proprietà e parti sociali dedicato alla vertenza Unieuro, con la sigla di una bozza di preaccordo che recepisce sostanzialmente la mediazione dell'assessore Andrea Paparo

Più informazioni su

AGGIORNAMENTO – Si è concluso in Provincia l’incontro tra proprietà e parti sociali dedicato alla vertenza Unieuro, con la sigla di una bozza di preaccordo che recepisce sostanzialmente la mediazione dell’assessore Andrea Paparo. La parola ora passa ai lavoratori che devono esprimersi nelle assemblee per la sua approvazione. 

La trattativa è giunta a un passaggio cruciale con la proposta di mediazione dell’assessore al Lavoro Andrea Paparo che è stata vagliata e promossa dalla nuova proprietà della catena commerciale.  Confermata la cassa integrazione di due anni per i 180 esuberi dei centri direzionali di Piacenza e Monticello d’Alba con la possibilità di ricollocamento per un 30 % della forza lavoro. 

Nella proposta vi sono anche le risorse per gli incentivi all’uscita per i lavoratori in esubero oltre all’utilizzo degli ammortizzatori sociali per quanto riguarda ai centri direzionali, mentre è confermato che il magazzino di Piacenza resterà attivo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.