“A Piacenza una base per l’elisoccorso”. Sì dal consiglio provinciale foto

Il tema della centrale unica del 118 è ancora al centro dei consiglio provinciale di Piacenza, che lunedì pomeriggio ha ripreso l’attività dopo la pausa dovuta alle festività natalizie

Più informazioni su

Il tema della centrale unica del 118 è ancora al centro dei consiglio provinciale di Piacenza, che lunedì pomeriggio ha ripreso l’attività dopo la pausa dovuta alle festività natalizie. A sollevare la questione il consigliere leghista Giampaolo Maloberti: “Sbaglia chi pensa che salvare il 118 sia solo uno slogan propagandistico – ha detto presentando il punto 1 della discussione. E’ un’eccellenza e vorremmo che la Provincia si schierasse in tal senso. Inoltre chiediamo che a Piacenza venga creata una centrale per l’elisoccorso”, centrale che andrebbe collocata, secondo l’esponente del Carroccio, in una delle ex basi militari. “Sarebbe importante – ha concluso – perché si impiegherebbero solo 7 minuti per raggiungere le zone piú distanti della Provincia e non i 15 che si impiegano ora”.

“Un ordine del giorno da vetrina – ha detto Marco Bergonzi (Pd)  comunque favorevole alla proposta vista, peró, “come velleitaria e non concreta”. Sul tema é intervenuto anche Michele Magnaschi (Fd’I): “Chiediamo alla gestione Regionale di riorganizzarsi – ha detto sul tema – ridistribuendo i servizi sui territori”. Poi Enzo Varani (Gruppo Misto): “In questo periodo storico tutti gli enti locali vedono diminuire le risorse ció rende, inevitabilmente, i servizi piú poveri”. Varani ha puntato gli obiettivi sugli sperperi romani ed ha poi sottolineato come la proposta, per quanto valida, sia solo uno slogan senza senso vista la difficile fattibilità. “In un momento come questo – ha detto -, di mancanza di risorse,  la proposta non é realistica. Ci stanno portando via il 118 e noi pensiamo all’elisoccorso?

Da Luigi Gazzola (Idv) la proposta di una mozione: “Il suggerimento alla Regione é quello di dire di convenzionarsi con il ministero degli interni per potenziare la caserma dei Vigili del Fuoco, di recente inaugurazione, e per vedere se c’è la possibilità, come accade in Liguria, di avere il servizio gestito in convenzione”. Un emendamento che “cambia le cose” è intervenuto Bergonzi dopo aver inizialmente annunciato l’astensione: “Siamo favorevoli all’ordine del giorno così modificato”. “Una base di elisoccorso – ha aggiunto Magnaschi – sarebbe importante per il territorio. Piacenza, negli anni, é stata solo impoverita di risorse. É lecito chiedere alla Regione, quindi, la creazione della centrale”.  L’ordine del giorno viene approvato all’unanimità.

LE COMUNICAZIONI
Marco Bergonzi (Pd)
ha parlato della necessità di porre attenzione alle problematiche della montagna, soprattutto al dissesto idro-geologico e alle frane. Inoltre ha parlato della Giornata della Memoria e, citando la sala dedicata a Giorgio Perlasca presente in Provincia, del valore della memoria.

 

Enzo Varani (Gruppo misto)
 ha espresso solidarietà alle popolazione alluvionate nel Modenese. Inoltre, ha chiesto al consiglio di informarsi sulle necessità di queste popolazioni per dare una risposta alle loro richieste. Varani ha poi posto l’attenzione sulle stazioni ecologiche: “Ci sono persone – ha detto – che in modo sgarbato chiedono di dare a loro i rifiuti e non di depositarli nelle stazioni. Spesso, poi, si trovano abbandonati nelle prossimità”. Un fenomeno – ha detto Varani – da contrastare”.
 

Bruno Ferrari (Gruppo Misto)
 “Sotto Ferriere c’è una frana – ha detto -Percorrendo la strada, stamane, ho visto che era sprofondata di 40/50 cm. Bisogna intervenire alla svelta, altrimenti troveremo la strada nel Nure e Ferriere rimarrà isolata”. Ancora: “É insensato tagliare le Province. Se il Governo vuole salvare l’Italia tagliando le Province non salverà un bel niente. Sono fiducioso, spero che si possa andare a votare e che i cittadini si esprimano su chi deve governare il territorio”.
 

DEGRADO SOTTO IL PONTE PALADINI – Giulio Maserati (Udc)
ha segnalato l’incuria sotto il nuovo ponte del Trebbia. “Le piante non sono attecchite – ha detto. Inoltre alcuni giunti degli scarichi dell’acqua si sono spanciati; fatto che provoca la caduta dell’acqua nella sottostante pista ciclabile.
 

SOPPRESSIONE PROVINCE – Giampaolo Maloberti (Ln)
ha parlato, cifre alla mano, dell’inutilità della soppressione delle Province. Sul tema é intervenuto Roberto Pasquali (Ln) presidente del consiglio provinciale: “Il problema non sono le province, si vogliono eliminare con provvedimenti anti-costituzionali. Il problema sono le Regioni – ha spiegato. “É stato dimostrato da tutti che andare ad eliminare le province costerà di piú. E poi mi domando dove andranno a finire i dipendenti”. “Credo che ci sia molta confusione – ha detto – aspettiamo i primi di febbraio per ragionare su questo tema”. Fermo restando che, per Pasquali, la soppressione é un terribile errore.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.