“Bruciate le bandiere italiane, chiediamo la solidarietà dei piacentini” foto

Vandali in azione, questa notte, nel presidio del movimento 9 dicembre, di fianco al liceo Respighi di Piacenza. Ignoti hanno infatti dato fuoco alle bandiere italiane e agli striscioni di protesta appesi vicino alla roulotte che ospita, da un mese, i manifestanti

Più informazioni su

Vandali in azione, questa notte, nel presidio del movimento 9 dicembre, a Barriera Genova di fianco al liceo Respighi di Piacenza. Ignoti hanno infatti dato fuoco alle bandiere italiane e agli striscioni di protesta (nelle foto) appesi vicino alla roulotte che ospita, da un mese, i manifestanti. 

“Siamo andati a dormire intorno alle due – raccontano – e non ci siamo accorti di nulla, anche se sono intervenuti i vigili del fuoco a spegnere le fiamme. Potevano esserci gravi conseguenze: per fortuna abbiamo staccato il tubo del gas che rifornisce la roulotte”. “Si tratta di un gesto grave, un’altra intimidazione dopo il raid vandalico dei giorni scorsi: è ora che anche i piacentini ci diano un po’ di conforto, non siamo qui a fare un campeggio ma per tutte le persone in difficoltà, dai giovani senza lavoro, agli anziani con le pensioni minime”. Sul posto questa mattina è intervenuta anche la polizia per un sopralluogo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.