Quantcast

Il grazie di Dosi al negoziante che ha negato alcolici ad un ubriaco

Il primo cittadino ha inviato una lettera a Kaur Harinder, titolare di un esercizio in via La Primogenita e protagonista, suo malgrado, di un episodio avvenuto agli inizi di novembre 2013. Si è rifiutato, nel pieno rispetto delle norme in vigore, di vendere alcolici a un uomo in evidente stato di ebbrezza

Più informazioni su

“Sono trascorse ormai alcune settimane dai fatti di cronaca che hanno coinvolto il suo negozio, ma per me è importante poterla ringraziare, come sindaco e come cittadino, per l’esempio di correttezza, onestà e coraggio di cui si è reso protagonista in quella circostanza”. Così inizia la lettera che il sindaco Paolo Dosi ha voluto inviare, nei giorni scorsi, al signor Kaur Harinder, titolare di un esercizio in via La Primogenita e protagonista, suo malgrado, di un episodio avvenuto agli inizi di novembre 2013: al suo rifiuto di vendere alcolici a un uomo in evidente stato di ebbrezza – nel pieno rispetto delle norme in vigore – quest’ultimo aveva sfondato il vetro della porta di ingresso a testate e, minacciando di tagliarsi le vene con i frammenti, ha successivamente aggredito sia il commerciante, sia gli agenti delle volanti intervenute sul posto.

LEGGI QUI L’ARTICOLO DELLO SCORSO 8 NOVEMBRE 

Con riferimento all’articolo 48 del Regolamento di Polizia urbana, che sottolinea il valore delle azioni positive per garantire la legalità, il sindaco ha quindi voluto esprimere al signor Harunder la propria riconoscenza. “So bene – prosegue la nota inviata dal primo cittadino – che non è facile, nella quotidianità del suo lavoro, confrontarsi con situazioni di disagio che rendono complesso il cammino dell’integrazione e della convivenza civile, soprattutto in alcune zone del territorio urbano. Proprio per questo, mi fa particolarmente piacere sottolineare la sua scelta di coerenza e di rispetto delle regole, che è il segno concreto di chi si sente parte di una comunità e sa anteporre l’interesse collettivo al proprio”.

“Per le istituzioni – chiosa la lettera firmata dal sindaco – poter contare sulla sensibilità e sulla consapevolezza dei cittadini rappresenta una positiva iniezione di fiducia. Allo stesso modo, spero che per lei l’Amministrazione comunale possa costituire sempre un prezioso punto di riferimento. Cogliendo l’occasione per rivolgere, a lei e alla sua famiglia, i migliori auguri per il nuovo anno, concludo esprimendo l’apprezzamento più sincero per il suo comportamento: è sui piccoli, grandi gesti di ogni giorno, che possiamo costruire una società migliore”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.