200 studenti ricevono la Costituzione. Dosi: “Sia per voi una guida” FT foto

Una cerimonia di consegna che arriva al termine del percorso formativo “Nuovi cittadini”, promosso dall’amministrazione comunale in collaborazione con il Centro Psicopedagogico per la Pace

Sono 200 gli studenti neo maggiorenni di vari istituti scolastici del territorio che questa mattina a Palazzo Gotico hanno ricevuto una copia dell Costituzione italiana. Una cerimonia di consegna che arriva al termine del percorso formativo “Nuovi cittadini”, promosso dall’amministrazione comunale in collaborazione con il Centro Psicopedagogico per la Pace.

Ad aprire l’evento – la cui organizzazione è stata affidata, quest’anno, agli allievi dell’istituto Leonardo da Vinci – il saluto introduttivo dell’assessore alle politiche scolastiche e giovanili Giulia Piroli, seguito dalla presentazione dell’iniziativa, con particolare riferimento al valore pedagogico e sociale della cittadinanza, a cura di Daniele Novara, direttore del Cppp.

A seguire l’intervento del sindaco Paolo Dosi, che ha consegnato la costituzione ai 200 giovani presenti, con un accompagnamento musicale dal vivo. “Sia uno strumento – ha esortato il primo cittadino – che possa sostenere il vostro cammino di giovani affacciati all’età adulta, aiutandovi a individuare un orientamento, una guida, un’ispirazione”.

Le realtà scolastiche coinvolte sono state i licei Gioia, Colombini, Respighi, Cassinari e San Benedetto, gli istituti Raineri Marcora, Isii Marconi, Tramello, Romagnosi e Casali, l’istituto paritario Marconi, i centri di formazione Enaip e Tutor – Ecipar. 

La prefazione del sindaco Dosi alla copia della Costituzione consegnata ai ragazzi

Cari Ragazzi,
credo che bastino poche, incisive parole per racchiudere il significato della Costituzione nel suo rapportarsi alla vita quotidiana dei cittadini: libertà, consapevolezza, responsabilità.

Accostarsi, come spero che ognuno di voi vorrà fare con interesse e curiosità, a questo testo fondamentale nella storia del nostro Paese, vuol dire non solo conoscere i cardini della democrazia e della legislazione italiana, ma acquisire uno strumento che possa sostenere il vostro cammino di giovani affacciati all’età adulta, aiutandovi a individuare un orientamento, una guida, un’ispirazione. Nella semplicità e nell’immediatezza dei suoi princìpi, nell’universalità dei diritti che promulga e difende, la nostra Carta costituzionale è un documento che ha saputo custodire inalterati, nel tempo, la propria identità e la propria forza, mantenendo un’attualità sorprendente.

Senza ammantarli di retorica, questo testo riesce ancora oggi a trasmetterci la bellezza di ideali in nome dei quali tante donne, tanti uomini hanno lottato e dato se stessi: il riconoscimento della dignità e della fatica del lavoro; la possibilità di esprimere senza costrizioni e senza censure le proprie scelte politiche, il proprio credo religioso, le proprie opinioni; l’uguaglianza di fronte alla legge e nelle opportunità che ciascuno può avere – attraverso l’istruzione scolastica e l’accesso ai servizi pubblici – di realizzare i propri progetti e di costruire il futuro.

So che ogni giorno vi scontrate con le oggettive difficoltà di una crisi che va a colpire, innanzitutto, la spontaneità dei vostri sogni e la legittimità delle vostre ambizioni. Sono altrettanto convinto, però, che in queste pagine potrete ritrovare il senso dell’appartenenza alla collettività e l’importanza di un impegno civile che ciascuno può interpretare come meglio ritiene, ma che ha un unico filo conduttore: la coscienza del bene comune, il rispetto della persona e il rifiuto di ogni forma di discriminazione. Forse, è il mio augurio più sincero, leggendo gli articoli che seguono vi stupirete nel riscontrare quel che nessuno più vi dice: chi ha scritto e approvato la Costituzione italiana, 65 anni fa, aveva fiducia nelle generazioni che sarebbero venute dopo. Aveva fiducia in voi. Fatene tesoro, per credere in voi stessi e nel vostro domani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.