Quantcast

A Caorso la sicurezza corre su WhatsApp. Gruppo contro i furti

I messaggini via smartphone contro l’escalation di furti. La sicurezza corre online a Caorso (Piacenza) grazie ad un gruppo di cittadini che hanno deciso di sfruttare gli strumenti della moderna tecnologia per prevenire sgradite intrusioni nella zona

Più informazioni su

I messaggini via smartphone contro l’escalation di furti. La sicurezza corre online a Caorso (Piacenza) grazie ad un gruppo di cittadini che hanno deciso di sfruttare gli strumenti della moderna tecnologia per prevenire sgradite intrusioni nella zona.

Una forma di vigilanza “discreta, veloce e gratuita”, come la definisce il suo ideatore Claudio Consolini. Tutto è partito circa sei mesi fa da Roncarolo, quando alcuni cittadini hanno deciso di unire le forze dopo una serie di furti andati a segno nella frazione. “Dopo il semplice passaparola su movimenti e auto sospette, abbiamo deciso di organizzarci sfruttando WhatsApp (popolare app per smartphone che permette di scambiare messaggi istantanei attraverso la rete internet) e creando un gruppo nel quale ciascuno dei componenti può allertare gli altri in tempo reale e lanciare un primo allarme”.

Una collaborazione che ha già portato a diverse segnalazioni: al momento il gruppo conta circa 25 persone, e negli ultimi giorni si è esteso anche alla vicina Caorso, sfruttando il gruppo privato su Facebook “Rete allerta Caorso”, con un’ottantina di iscritti. “La situazione dal punto di vista della sicurezza è peggiorata in tutta la zona – commenta Consolini – e i furti sono ormai all’ordine del giorno, soprattutto nelle abitazioni private e in particolare nelle ore pomeridiane, quando i proprietari sono assenti dalle abitazioni”.

“Da parte nostra – conclude – c’è la piena disponibilità a collaborare con le forze dell’ordine e gli istituti di vigilanza”: una volontà che sarà ribadita nell’incontro proprio sul tema della sicurezza previsto per venerdì sera alle 21 al Cine Fox di Caorso e organizzato dal Comune.  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.