Quantcast

Acqua pubblica, Dosi “Rabuffi resti in Giunta”

Non si placano in malumori in Giunta dopo l'approvazione, da parte del consiglio comunale di Piacenza, del via libera allo studio di fattibilità su una società mista di gestione del servizio idrico.

Non si placano in malumori in Giunta dopo l’approvazione, da parte del consiglio comunale di Piacenza, del via libera allo studio di fattibilità su una società mista di gestione del servizio idrico. Una possibilità che i comitati per l’acqua pubblica, nati in occasione del referendum del 2011 e tutt’ora in attività, contestano decisamente, così come alcuni partiti, come il Prc che esprime un assessore, Luigi Rabuffi, all’interno della Giunta Dosi. 

In occasione dell’esame del provvedimento in Giunta, Rabuffi, così come il collega dell’Idv Luigi Gazzola, si era astenuto, e ora si pensa che possa decidere di rassegnare le dimissioni.

“Il mio rapporto con lui – dice il primo cittadino Paolo Dosi – è molto buono, capisco la sua posizione politica. La differenza di vedute è comprensibile e legittima, all’interno di una riflessione di Giunta, dove però prevale anche il lavoro amministrativo. Spero si possa arrivare a una mediazione”. 

“Sto facendo una riflessione – replice Rabuffi – concedetemi i tempi e i modi per arrivare a una decisione”. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.