Aggredì il figlio con un coltello, dall’ospedale finisce in carcere

E’ stato raggiunto da un’ordinanza di custodia all’uscita dall’ospedale il 64enne piacentino già arrestato il 29 gennaio scorso dopo aver ferito il figlio con un coltello il figlio 40enne dopo una lite nel negozio di quest’ultimo a Sant’Antonio (Piacenza)

Più informazioni su

E’ stato raggiunto da un’ordinanza di custodia al momento delle dimissioni dall’ospedale il 64enne piacentino già arrestato il 29 gennaio scorso dopo aver ferito il figlio con un coltello nel corso di una lite nel negozio di quest’ultimo a Sant’Antonio (Piacenza). L’uomo si trovava ricoverato per un malore accusato al momento dell’arresto; a seguito della convalida era stato rimesso in libertà. Gli accertamenti sulla vicenda compiuti dagli agenti della squadra mobile insieme ai colleghi delle volanti hanno però portato il pubblico ministero a richiedere una misura di custodia nei suoi confronti, poi emessa dal gip. L’uomo avrebbe infatti manifestato apertamente la volontà di mettere nuovamente in atto azioni violente contro il figlio. Si trova al momento rinchiuso nel carcere delle Novate.

L’AGGRESSIONE – Alla base dell’aggressione vi sarebbero questioni di carattere economico. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, l’uomo poco prima di mezzogiorno era entrato nel negozio del figlio sulla via Emilia Pavese in possesso di due coltelli (nella foto): tra i due sarebbe scoppiata una discussione, ben presto degenerata e proseguita anche all’esterno dell’esercizio commerciale.

Qui altri commercianti della zona, sentite le urla, erano usciti in strada e avevano visto il 64enne impugnare un coltello mentre il figlio tentava di difendersi fermandogli la mano. I cittadini erano riusciti a fermare l’aggressore, che pareva essersi calmato: improvvisamente però, con un gesto repentino, si era scagliato nuovamente contro il figlio tentando di colpirlo con un secondo coltello che aveva nel giubbotto. Il 40enne era stato medicato al pronto soccorso per una ferita alla mano e dimesso con una prognosi di sette giorni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.