Quantcast

“Agroindustria per il rilancio del territorio”, Chiappa riconfermato segretario Flai Cgil foto

Il congresso provinciale dei delegati del sindacato dell'agroindustria della Cgil, andato in scena oggi, 19 febbraio, nella sala Girasoli dell'azienda “La Faggiola” di Gariga, ha espresso all'unanimità - con voto segreto - la riconferma del giovane monticellese Chiappa alla guida della confederazione che organizza poco meno di 1.500 lavoratori e lavoratrici solo a Piacenza. 

“Basta consumo di suolo agricolo pregiato, puntiamo sull’agroindustria per il rilancio del territorio: professionalità e qualità dei prodotti piacentini sono le carte da giocarci adesso sui mercati internazionali in vista dell’Expo”. 
 
Così Paolo Chiappa nella sua relazione al sesto Congresso della Flai Cgil di Piacenza. Il congresso provinciale dei delegati del sindacato dell’agroindustria della Cgil, andato in scena oggi, 19 febbraio, nella sala Girasoli dell’azienda “La Faggiola” di Gariga, ha espresso all’unanimità – con voto segreto – la riconferma del giovane monticellese Chiappa alla guida della confederazione che organizza poco meno di 1.500 lavoratori e lavoratrici solo a Piacenza. 
 
“Sono molto orgoglioso di questo percorso congressuale, i temi che la categoria deve affrontare sono tanti ma dal dibattito sono emersi intenti condivisi tra sindacato lavoratori e imprese che possono fare da volano per un rilancio del settore. Piacenza, anche in vista di Expo, deve puntare sull’agroindustria e sul mondo agricolo in sé: la Flai farà la sua parte”. Nella sua relazione, Chiappa ha sottolineato come “il settore agro alimentare sia un settore cruciale per il territorio. Abbiamo prodotti di qualità, aziende e professionalità in grado di creare occupazione e produzione – ha detto ai delegati presenti, circa quaranta -.Vantiamo il singolare primato di 3 prodotti Dop su 22 in Italia: coppa, pancetta e salame. Occorre promuovere meglio la qualità dei nostri prodotti. La strada è quella che porta all’insediamento di Piacenza sui mercati internazionali”. Expo 2015 non è rimasto fuori dalla relazione del segretario. “Occorre accelerare per una regia forte e condivisa con proposte semplici e chiare per far diventare Piacenza un quartiere attrezzato e accogliente per l’esposizione che verte sull’alimentare e la qualità dell’ambiente”. Sul mondo dell’agricoltura, Chiappa ha considerato come “sia da evitare un ulteriore consumo del suolo agricolo pregiato, fin troppo compromesso con scelte urbanistiche discutibili”. Da qui, nei campi, “è necessario mettere in campo un rinnovato impegno nella lotta al lavoro nero, all’elusione contributiva e all’utilizzo distorto dei voucher”.
 
La giornata di ieri, culminata con l’elezione del segretario della categoria che a Piacenza organizza poco meno di 1500 lavoratori, è passata da una mattinata di confronto tra i rappresentanti dei lavoratori delle aziende del settore più rappresentative del territorio. Al congresso hanno portato il loro contributo il direttore di Confagricoltura Piacenza, Luigi Sidoli, la direttrice del patronato Inca Daniela Piacentini, la presidente di Federconsumatori Angela Cordani e il rappresentante dell’ufficio stranieri della Cgil di Piacenza, Souhami El Mehdi.
Al tavolo di presidenza, coordinato da Maximillian Stefani, anche il segretario nazionale Flai Mauro Macchiesi e il segretario generale della Cgil di Piacenza, Paolo Lanna. La Flai ha aperto i Congressi provinciali di categoria della Cgil di Piacenza, che proseguiranno con una sorta di “Congresso day” questo venerdì, 21 febbraio, con Funzione Pubblica, Nidil, i bancari della Fisac e i chimici-elettrici della Filctem. Tutte le informazioni sui congressi Cgil sono reperibili sul sito www.cgilpiacenza.it
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.