Quantcast

Caorso, emesso il decreto per la disattivazione della centrale

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha emesso il decreto per la disattivazione della centrale nucleare di Caorso (Piacenza). Lo comunica Sogin

Più informazioni su

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha emesso il decreto per la disattivazione della centrale nucleare di Caorso (Piacenza). Lo comunica Sogin, la società di Stato incaricata della bonifica dei siti nucleari e della messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi delle attività legate alla produzione dell’energia atomica.

La centrale di tipo BWR, Boiling Water Reactor, con una potenza di 860 MW, è stata progettata e realizzata negli anni settanta dal raggruppamento Enel – Ansaldo Meccanica Nucleare ed è stata in esercizio dal dicembre 1981 all’ottobre 1986.

Nel 1999 Sogin ha acquisito la proprietà dell’impianto con il compito di smantellarlo in modo sicuro e sostenibile, adottando i più severi standard di sicurezza.

Sogin esprime soddisfazione per l‘emissione di tale decreto, il quarto dopo quelli ottenuti per l’impianto FN di Bosco Marengo e le centrali di Trino e Garigliano, che consente di avviare le operazioni di decontaminazione e smantellamento dell’edificio reattore e portare a termine le attività di decommissioning dell’impianto.

Al termine dei lavori il sito, libero da vincoli radiologici, sarà restituito al territorio per il suo riutilizzo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.