Ciclabile al buio e degrado sul ponte sul Po. La segnalazione

Degrado, sporcizia e scarsa sicurezza per pedoni e ciclisti. E’ la fotografia del ponte sul Po sulla via Emilia a Piacenza fatta da un lettore, che ha scritto alla nostra redazione per segnalare la condizione della struttura, inaugurata nel dicembre 2010 dopo il crollo avvenuto nell’aprile 2009

Più informazioni su

Degrado, sporcizia e scarsa sicurezza per pedoni e ciclisti. E’ la fotografia del ponte sul Po sulla via Emilia a Piacenza fatta da un lettore, che ha scritto alla nostra redazione per segnalare la condizione della struttura, inaugurata nel dicembre 2010 dopo il crollo avvenuto nell’aprile 2009. 

“Ricordo, successivamente all’inaugurazione, – scrive – che ai lati di entrambe le carreggiate risaltavano strisce a led per tutta la lunghezza che adesso, prima da una parte, e ora anche dall’altra, risultano spente, probabilmente per un guasto mai riparato. Ricordo anche che la pista ciclabile era perfettamente illuminata, mentre ora vi sono ampi tratti in cui la luce è spenta, per non parlare poi della pulizia della sede stessa della pista ciclabile, che definire carente è un eufemismo”.

“Mentre dal lato Lodigiano – sottolinea – è stata completata una bellissima pista ciclabile sull’argine, raccordata al ponte in maniera egregia a mio parere, si lascia l’anello “debole” della struttura in condizioni abbastanza impresentabili”. “A chi compete, dunque – chiede – la manutenzione, ordinaria e straordinaria, del ponte? Sarebbe possibile segnalare a chi di dovere, il fatto che un’opera così desiderata, di cui ci si è fatti vanto per celerità di costruzione e bontà costruttiva, sia ora lasciata a se stessa, come se non fosse servita la lezione della defunta struttura?”.

“E se questo è lo stato di manutenzione delle cose visibili – conclude – come sarà quello della struttura vera e propria?”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.