Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - Cinema

Cinema ritrovato: Ninotchka al Jolly 2

Nell’ambito della rassegna "Cinema Ritrovato", il Jolly 2 di San Nicolò propone stasera il capolavoro di Ernst Lubitsch "Ninotchka", con Greta Garbo. La pellicola è stata restaurata e gli spettatori potranno assistere alla proiezione in lingua originale con i sottotitoli. Un’occasione unica per sentire la voce della "Divina" Garbo

Più informazioni su

Nell’ambito della rassegna “Cinema Ritrovato”, il Jolly 2 di San Nicolò propone stasera il capolavoro di Ernst Lubitsch “Ninotchka”, con Greta Garbo. La pellicola è stata restaurata e gli spettatori potranno assistere alla proiezione in lingua originale con i sottotitoli. Un’occasione unica per sentire la voce della “Divina” Garbo. Inizio ore 21 e 30. 

Nel film sceneggiato da Billy Wilder e Charles Brackett (delle commedie lubitschiane, la più aderente al canone sentimentale hollywoodiano), Lubitsch allestisce il suo mondo di grandi alberghi, porte girevoli, nobiltà squattrinata e aristocrazia morale della servitù: siamo a Parigi, la città ha stregato i tre agenti sovietici mandati da Mosca, poi il suo dolce delirio d’amore e champagne scioglierà anche l’inflessibile commissario Nina Yakusciova.

Garbo ride, ed è una risata di resa a una vita nuova, una risata d’addio all’edificazione socialista, formidabile per potere pubblicitario, perfetta per messinscena comica.: ma carica di presagi (lei non riuscì a produrne il suono, fornito al montaggio dalla voce di un’altra), quella risata fu il principio della fine anche per la carriera della diva. Resta il fatto che questo s’è rivelato nel tempo il suo film più resistente e popolare, e di Greta Garbo rimane oggi più Ninotchka di quanto rimangano Anna Karenina, Margherita Gauthier o la regina Cristina. E resterà per sempre, nell’olimpo delle battute memorabili, quel suo languido, alcolico chiedere tempo al fuoco dell’ideologia: “Compagni! La rivoluzione è in marcia, le bombe cadranno, la civiltà crollerà a pezzi. Ma per favore, non adesso…”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.