Quantcast

Educazione alla legalità, studenti a lezione dalle Fiamme Gialle

L’iniziativa, a cui hanno preso parte più di 150 alunni, rientra tra quelle previste nel protocollo d’intesa tra il Comando Generale della Guardia di Finanza ed il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca

Si è svolto nei giorni scorsi, presso l’Aula Magna dell’ Istituto tecnico commerciale “G.D. Romagnosi” un’ incontro tra le Fiamme Gialle di Piacenza e gli studenti nell’ambito del progetto educazione alla legalità economica.
 
Nel corso della conferenza tenuta dal Cap. Luca Ferrari e dal Mar. Fabio Di Marco sono stati illustrati i compiti istituzionali del Corpo nei vari settori, con particolare riferimento all’area economica- finanziaria, alla lotta alla contraffazione marchi ed al contrasto all’uso e allo spaccio delle sostanze stupefacenti.
 
L’iniziativa, a cui hanno preso parte più di 150 alunni, rientra tra quelle previste nel protocollo d’intesa tra il Comando Generale della Guardia di Finanza ed il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca finalizzato a promuovere nell’ambito dell’ insegnamento “cittadinanza e costituzione” un programma di attività a favore degli studenti. L’intento è quello di far maturare la consapevolezza della convenienza del valore della legalità economica stimolando i giovani ad una maggiore consapevolezza del delicato ruolo rivestito dal Corpo, quale organo di  polizia vicino a tutti i cittadini. 
 
A conclusione dell’incontro, nel cortile della scuola, si è proceduto ad una dimostrazione pratica di ricerca i sostanze stupefacenti mediante l’impiego di una delle unità cinofile in servizio presso la Compagnia di Piacenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.