Quantcast

Firme contro il gioco patologico, Comune e Provincia in piazza insieme

Sabato e domenica Provincia, Comuni, parrocchie e associazioni in piazza per raccogliere le firme dei piacentini per una legge di iniziativa popolare contro il gioco d’azzardo

Più informazioni su

Una firma contro il gioco patologico, Comune e Provincia insieme

Sabato 15 febbraio, alle 10, il sindaco Paolo Dosi e il presidente della Provincia Massimo Trespidi saranno entrambi sotto i portici di Palazzo Ina in piazza Cavalli, presso lo stand di raccolta delle firme a sostegno di una legge d’iniziativa popolare che dia strumenti concreti, agli enti locali, per prevenire e contrastare il fenomeno del gioco d’azzardo patologico. Sarà invece presente al banchetto per l’intera mattinata, dalle 9 alle 12, l’assessore comunale alla Legalità Luigi Gazzola.

Nel fine settimana, grazie all’impegno di numerose associazioni e parrocchie di città e provincia, in coordinamento con le istituzioni, il territorio si mobiliterà per raccogliere il maggior numero possibile di adesioni alla proposta partita da Terre di Mezzo, Legautonomie e Scuola delle Buone Pratiche, con l’obiettivo di contenere e arginare un fenomeno che ha gravi ripercussioni sulla sfera economica, sociale e sanitaria di un numero crescente di cittadini.

GIORNATA DI MOBILITAZIONE CONTRO LA LUDOPATIA: I PUNTI DI RACCOLTA FIRME NEI COMUNI E NELLE PARROCCHIE

In occasione della giornata di mobilitazione provinciale contro il gioco d’azzardo si comunica che in città le parrocchie che hanno aderito alla campagna di raccolta firme per la giornata di domenica 15 febbraio sono: San Savino (ore 11,15-12,30); San Bonico (ore 10-12); Besurica (sabato 15 alla messa delle 18 e domenica 16 dalle 9,30 alle 12,30); Preziosissimo Sangue (ore 8,30-12,30); Santa Franca (messa delle 10,30); Santi Angeli di Borgotrebbia (messa delle 10,30) e San Giuseppe Operaio (in mattinata).

Si comunica inoltre che, accanto alla lunga lista dei Comuni che già avevano aderito alla giornata di mobilitazione (Agazzano, Alseno, Besenzone, Bobbio, Borgonovo, Cadeo, Calendasco, Caorso, Carpaneto, Castell’Arquato, Castelsangiovanni, Castelvetro, Farini, Ferriere, Fiorenzuola, Gazzola, Gossolengo, Gragnano, Lugagnano, Monticelli, Nibbiano, Piacenza, Pianello, Pontedell’Olio, Pontenure, Rottofreno, San Giorgio, Sarmato, Travo, Zerba e Ziano), si sono aggiunti i Comuni di Caminata e Coli.

Il Comune di Fiorenzuola comunica inoltre che i punti di raccolta per le firme saranno: in piazza Cavour e piazzetta San Francesco (sabato 15 febbraio, giovedì 20 febbraio e sabato 22 febbraio dalle 8,30 alle 12,30); presso “Fiore per te” ex macello comunale in largo Gabrielli (dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e il martedì dalle 8,30 alle 16,30) e, infine, nell’ufficio elettorale del Comune dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12 e il martedì pomeriggio dalle 15 alle 16,30.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.