Quantcast

Forza Italia, battesimo per il club “Forza Silvio, Giuseppe Verdi” 

Alla presenza del Consigliere Regionale Andrea Pollastri, si è riunito in occasione della sua formale costituzione, il Direttivo del Club Forza Silvio “G.Verdi” a Piacenza

Alla presenza del Consigliere Regionale Andrea Pollastri, si è riunito in occasione della sua formale costituzione, il Direttivo del Club Forza Silvio “G.Verdi” a Piacenza, composto da M.Lucia Girometta (Presidente), Sara Molinari (Vice-Presidente), Vetere Luigi (Tesoriere), Carla Covati (Consigliere), Paolo Italia (Consigliere) e da molti altri soci.

“Il Club – spiegano i promotori – rappresenta un momento di aggregazione e di partecipazione democratica, perché, grazie alle diverse esperienze, professionali e non, dei soci, si arriva alla condivisione di idee, contenuti e valori. Silvio Berlusconi ha dato nuovamente entusiasmo alla sua “gente”, sollecitando una capillare attività politica sul territorio in preparazione dei nuovi impegni elettorali”.

“Occorre anzitutto il ritorno all’impegno locale e alla partecipazione attiva con il massimo coinvolgimento dei cittadini, con il fine di creare un movimento politico che davvero sia il più rappresentativo possibile della società. La costituzione di questo club e di altri che nasceranno è un segnale positivo e concreto verso la delicata operazione di ricostruzione dei rapporti tra la politica e la gente comune”.

“Le file del movimento e dei Club – proseguono – andranno presto ad ingrossarsi di persone che nuovamente hanno voglia di partecipare e di “metterci la faccia”, e, soprattutto di testimoniare il proprio impegno e la fede negli ideali di una azione politica che si deve discostare da quel modo di far politica caratterizzato da comportamenti esecrabili, non costruttivi e inopportuni in una società civile e democratica. Dobbiamo ricominciare a lavorare sul territorio e dobbiamo ritornare agli anni della nascita di Forza Italia, dobbiamo ritornare ai Club. Questo promettente inizio, che mi auguro sarà presto imitato, potrà preludere ad una nuova primavera del centro-destra dopo le dirompenti polemiche interne”.

“Torniamo a Forza Italia – concludono – perché, come dice il Nostro Presidente, siamo degli inguaribili ottimisti e ci proviamo ancora, perché vogliamo una nuova primavera per Forza Italia, il rinnovamento di un partito e di un ideale che abbiamo dentro il cuore”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.