Quantcast

Il bilancio della Finanza: 102 milioni nascosti al Fisco, 42 evasori scovati

Il bilancio 2013 dell’attività della Guardia di Finanza di Piacenza nell’azione di contrasto all’evasione, elusione e alle frodi fiscali sul territorio è stata illustrata nel corso di una conferenza stampa

Più informazioni su

Il bilancio relativo al 2013 dell’attività della Guardia di Finanza di Piacenza nell’azione di contrasto all’evasione, all’elusione e alle frodi fiscali sul territorio è stata illustrata nel corso di una conferenza stampa dal colonnello Rosario Amato. Scontrino, a Piacenza uno su tre non lo fa. Boom di lavoratori irregolari

SCARICA IL REPORT CON I NUMERI


Da gennaio a dicembre 2013 sono state effettuate 213 attività di ispezione
, constatando complessivamente una base imponibile netta da recuperare a tassazione di 102 milioni di euro, e circa 55 milioni di Iva evasa (dovuta e non versata).


Tra i contribuenti sottoposti a controlli si annoverano 13 liberi professionisti
, nei confronti dei quali l’attività ispettiva si è conclusa con la constatazione di 1,9 milioni di base imponibile sottratta a tassazione. L’azione di contrasto all’elusione su scala nazionale e all’evasione fiscale internazionale ha consentito invece di recuperare a tassazione oltre 10 milioni di euro. 

EVASORI – Nel contrasto all’economia sommersa sono stati individuati complessivamente 42 evasori (33 totali e 9 paratotali), constatata una base imponibile netta sottratta al Fisco di oltre 37milioni e un’Iva evasa di oltre 20 milioni. Per evasori totali si intendono i contribuenti sconosciuti al Fisco, che non presentano alcuna dichiarazione annuale, mentre sono paratotali quei contribuenti che che presentano dichiarazioni occultando più del 50 % dei proventi derivanti dalla propria attività. 

REATI FISCALI – Le persone denunciate per i reati fiscali sono state 50 mentre 67 sono state le violazioni accertate per i più svariati delitti tributari, dalla “dichiarazione fraudolenta ed infedele” alla “omessa presentazione delle dichiarazioni dei redditi e dell’IVA”, all’”emissione di fatture per operazioni inesistenti” e per “occultamento o distruzione delle scritture contabili”.

SPACCIO DI STUPEFACENTI – Gli interventi in materia di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, condotti anche con l’ausilio dell’unità cinofila antidroga, hanno portato al sequestro di 829 gr di hashish e marijuana, 6 gr. di cocaina, 4 gr. di eroina e 126 semi di piante di canapa, determinando l’arresto in flagranza di 3 persone, 27 denunce a piede libero per detenzione e spaccio di droga e 104 violazioni amministrative.

CONTRAFFAZIONE – Per quanto riguarda la lotta alla contraffazione, si segnala il sequestro di oltre 29.000 incisioni, stampe ed etichette falsificate oltre ai consueti sequestri di borse, accessori e capi di abbigliamento.

La Guardia di Finanza ha continuato a fornire il proprio contributo per la sicurezza dei cittadini, anche con il controllo del territorio e la vigilanza di obiettivi sensibili, eseguito in concorso con la Polizia di Stato e l’Arma dei Carabinieri.  Va sottolineato, inoltre, l’impegno dell’aliquota piacentina dei Baschi Verdi, che ha partecipato al mantenimento dell’ordine e la sicurezza pubblica, in occasione delle manifestazioni di protesta “NO TAV” verificatesi in Val di Susa ed in numerosi avvenimenti sportivi di rilievo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.