Quantcast

Pallanuoto B, l’Everest Piacenza corsara a Milano

In Serie D pareggio invece per Piacenza a Novara 

Più informazioni su

CUS GEAS MILANO – EVEREST PIACENZA PALLANUOTO   9-10 (2-3 1-3 3-3 3-1)
Piacenza Pallanuoto
: Ferrari, Ballestrazzi 1, Gandini, Tinelli 3, Tosi 3, Balletti, Brianzi 1, Martini, Riva 2, Lupi, Razza, Quarantelli. All. Rossi

Superiorità numeriche: Milano 2/12   Piacenza 2/6

Partita equilibrata anche se Piacenza e’ sempre stata sopra di un paio di goal (tre alla fine del secondo tempo). Nel finale causa le espulsioni definitive le milanesi hanno rimontando sfiorando il pareggio all’ultimo secondo. La squadra ha giocato con il “nocciolo” delle 4 giovani 97-98, che hanno dimostrato di non sentire il peso della differenza di età. La maggior parte delle reti piacentine sono arrivate grazie a precisi e forti tiri da fuori. Vittoria che fa morale in vista della prossima partita ancora in trasferta a Milano contro la Canottieri (domenica prossima ore 19).

Serie D, Piacenza pareggia con Novara

Waterpolo Novara – Piacenza Pallanuoto 3 – 3   (1-0) (0-0) (0-1)(2-2)
Waterpolo Novara: Negri G., Bianco, Zucchi M., Proverbio, Ciarini, Zucchi A., Santoro (1 gol), Zappa, Koldashi, Raschioni (2), Negri T., Giorgetti, Borlini. All: Bacigalupo
Piacenza Pallanuoto: Azzimonti, Sgorbati, Bianchi (1), Villa, Capelli, Martini, Lamoure L., Fanzini, Adami (1), Foppiani, Binelli, Tosi, Galante (1). All. Cagnani

Gli spettatori giunti alla maestosa piscina di Novara, hanno assistito a una partita d’altri tempi: vasca 33 metri, pochi gol, pochi falli fischiati dal direttore di gara, ma comunque una partita gradevole e avvincente, giocata in modo molto tecnico e intelligente dalle due squadre. Difese esasperate con portieri in grande evidenza e molta attenzione a non essere infilati in controfuga.

I piacentini hanno evidenziato molta maturità tattica cercando di sbagliare il meno possibile; negli ultimi 3 minuti si sono fatti sopraffare da un Novara, più cattivo e determinato a raddrizzare la partita; è questa l’unica nota dolente. Dopo un inizio un pò timoroso, col passare del tempo il sette biancoblu acquisiva sempre più coscienza delle proprie possibilità, e più volte portava conclusioni verso la porta avversaria. Finalmente Bianchi riportava la parità ad inizio terzo periodo. Poi una doppia fiammata ad inizio quarto tempo con Galante e Adami, consentiva ai  ragazzi di Cagnani di portarsi avanti di 2 reti e mettere una seria ipoteca sulla vittoria.

Portare a casa i tre punti restava però un illusione: gli ultimi tre minuti dei novaresi erano di grande fisicità e carattere e, complice una direzione di gara molto permissiva, il risultato tornava in parità con l’ultimo gol subito a 9″ dal termine. Nel complesso comunque una prova positiva, con un pò di cattiveria in più si potevano portare a casa i tre punti. Prossimo sabato ultima partita del gironcino di qualificazione contro Dynamic Biella a Piacenza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.