Quantcast

Petizione gioco azzardo, Polledri: “Una proposta di delibera c’è già”

"Sappiamo tutti - afferma - che quello delle macchinette è un grande business, anche per lo Stato, il quale però dovrebbe pensare a quanto inciderebbe sulla spesa sanitaria la cura ed il percorso di recupero dei ludopatici, il cui numero si mantiene in aumento"

“Ho letto con molto piacere quanto sia ormai diffusamente avvertita la necessità di combattere la piaga della ludopatia: l’iniziativa della petizione è ovviamente ben accetta ed anche il solo fatto di parlarne, pubblicamente, può aiutare tutti coloro che pensano di poter uscire da soli dal tunnel ed in realtà non ce la fanno”. Sono le parole del consigliere comunale Massimo Polledri (Lega Nord), che apprezza la raccolta di firme contro il gioco d’azzardo, “piaga che sconvolge la vita di un numero sempre crescente di persone e famiglie”.


“Una legge contro il gioco d’azzardo”. Due giornate di raccolta firme

“Sappiamo tutti – afferma – che quello delle macchinette è un grande business, anche per lo Stato, il quale però dovrebbe pensare a quanto inciderebbe sulla spesa sanitaria la cura ed il percorso di recupero dei ludopatici, il cui numero si mantiene in aumento. Lo scorso anno mi feci promotore del convegno “Col gioco non si scherza”: fu l’occasione, oltre che per sentire la lucida analisi degli specialisti, anche per presentare una proposta di delibera, a mia prima firma, tesa ad innescare un giro di vite nella gestione delle sale da gioco”.

“Fu un’iniziativa ripresa anche da altri comuni che evidentemente avevano constatato la pericolosità del problema ed ora la si può considerare come uno strumento concreto da affiancare a petizioni ed incontri in pubblico”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.