Quantcast

Rebecchi Nordmeccanica non lascia scampo a Urbino (3-0) foto

Rebecchi Normeccanica Piacenza sul velluto contro Urbino al PalaBanca, poco più di un’ora di match per regolare le marchigiane. Una vittoria che consolida il primato in classifica delle ragazze di Caprara

Più informazioni su

Rebecchi Nordmeccanica – Robur Urbino 3-0 (25-15; 25-16; 25-15)

Rebecchi Normeccanica Piacenza sul velluto contro Urbino al PalaBanca, poco più di un’ora di match per regolare le marchigiane. Una vittoria che consolida il primato in classifica delle ragazze di Caprara. LA DIRETTA SU SPORTPIACENZA.IT

LA REBECCHI NORDMECCANICA CALA IL POKER
Al PalaBanca piega Urbino: è la quarta vittoria consecutiva

PIACENZA – La Rebecchi Nordmeccanica prosegue il suo periodo positivo. Al PalaBanca la squadra di Gianni Caprara conquista la quarta vittoria consecutiva, la seconda di fila in campionato, consolidando il primato in classifica. Stavolta a fermarsi di fronte alle biancoblù è Urbino: alle marchigiane non bastano generosità e volontà per impensierire le campionesse d’Italia.

Comincia bene Piacenza, subito incisiva nel contrattacco: 7-4 e ancora 12-10 al time out tecnico. Piacenza allarga le forbici del divario, sullo slancio di una supremazia sempre più schiacciante. Così, Urbino fa quello che può, alla distanza costretto a cedere. De Kruijf, Bosetti, Meijners, Leggeri, Van Hecke: l’attacco acceso da Ferretti funziona al massimo e il primo set termina 25-15.

Il secondo set ricalca l’andamento del primo. Piacenza accelera ancora e la differenza di valori rimane evidente: 6-3, 12-7 al time out tecnico, 16-8 con un muro stellare di Bosetti. La Rebecchi Nordmeccanica si dimostra concentrata fino in fondo e chiude senza difficoltà anche questo parziale. E’ Leggeri a timbrare il punto del 25-16.

Copione identico pure in quello che sarà il parziale di chiusura. L’unico sussulto delle marchigiane all’inizio, con la rimonta da 0-3 a 3 pari. Poi, solo Piacenza, capace di aumentare sempre più il suo divario, fino a chiudere 25-15. I muri di Leggeri e gli ace di Bramborova sono le perle più significative in una coda di gara dove Piacenza dimostra di essere sempre più in crescita.

Floortje Meijners è top scorer con 15 punti, ben 10 contro uno soltanto di Urbino i muri punto di squadra. Ottime le percentuali d’attacco delle centrali: De Kruijf chiude col 64%, Leggeri addirittura col 67%.
C’è spazio anche per Virginia Poggi che, dopo il debutto in A1 domenica a Forlì, esordisce anche al PalaBanca, difendendo il primo pallone della carriera nel massimo torneo.

Ora, Rebecchi Nordmeccanica alla finestra, in attesa degli altri risultati della tredicesima giornata. Domenica prossima, 16 febbraio, Piacenza sarà ospite di Casalmaggiore. Saranno quelle le prove generali in vista della Final Four di Coppa Italia: sabato 22 febbraio a Treviso per Piacenza la semifinale contro Busto Arsizio.

REBECCHI NORDMECCANICA-ROBUR TIBONI URBINO 3-0
(25-15; 25-16; 25-15)
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Valeriano (L), Leggeri 9, De Kruijf 9, Van Hecke 7, Meijners 15, Manzano, Ferretti 3, Sansonna (L), Bramborova 2, Caracuta, Bosetti 11, Vindevoghel 1. All. Caprara.
ROBUR TIBONI URBINO: Carocci (L), Giombetti, Zecchin, Negrini 4, Thibeault 5, Santini 7, Escobar 2, Casoli, Kostic 7, Brcic, Guidi, Leggs 6. All. Micoli.
Arbitri Saltalippi e Santi. Spettatori 2600.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.