Quantcast

Spazi aperti al gioco creativo, sabato il seminario “Una città color giardino”

Promosso dall’Amministrazione comunale in collaborazione con il Politecnico di Milano, si tratta di un appuntamento rivolto non solo agli addetti ai lavori, ma anche alle famiglie e a tutti i cittadini interessati a promuovere una città più a misura di bambino, a cominciare dalla fruizione dell’ambiente

Più informazioni su

Si intitola “Una città color giardino – Spazi aperti al gioco creativo”, il seminario in programma sabato 8 febbraio, dalle 9.30 alle 12.30, presso il Padiglione Nicelli del Campus Arata, all’Urban Center. Promosso dall’Amministrazione comunale in collaborazione con il Politecnico di Milano, si tratta di un appuntamento rivolto non solo agli addetti ai lavori, ma anche alle famiglie e a tutti i cittadini interessati a promuovere una città più a misura di bambino, a cominciare dalla fruizione dell’ambiente.

A introdurre i lavori sarà l’assessore al Nuovo Welfare Stefano Cugini, seguito dall’intervento della psicosociologa Claudia Marabini sul tema “La funzione dei servizi per l’infanzia nel generare evoluzioni e opportunità”. Stefano Stabilini, ricercatore del Dipartimento di Architettura e Studi Urbani del Politecnico di Milano, presenterà invece alcune esperienze del Nord Europa in materia di spazi per i più piccoli. A Elisabetta Musi, ricercatrice della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica di Piacenza, sarà affidata la trattazione della valenza educativa del gioco all’aperto, mentre Anna Bolzoni, responsabile dei Servizi per l’Infanzia dell’Amministrazione comunale, insieme alle coordinatrici pedagogiche Elisa Danesi e Anna Bolzoni, parlerà dell’iniziativa “Il giardino d’infanzia: dall’esperienza di Berlino al progetto di Piacenza”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.