Quantcast

Turismo, i “pacchetti” Piacenza in vendita alla Bit di Milano foto

Due stand per promuovere il territorio piacentino. Anche quest’anno Piacenza sarà presente alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano, dal 13 al 15 febbraio, edizione che avrà un formato differente con al centro l’appuntamento di Expo 2015

Più informazioni su

Due stand per promuovere il territorio piacentino. Anche quest’anno Piacenza sarà presente alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano, dal 13 al 15 febbraio, edizione che avrà un formato differente con al centro l’appuntamento di Expo 2015.

“Sarà un’esposizione – ha spiegato l’assessore al turismo della Provincia Maurizio Parma – dedicata quasi totalmente agli operatori e noi saremo presenti nel padiglione della regione Emilia Romagna; per il primo anno ci presenteremo come seller, ovvero come venditori di pacchetti turistici che promuoveranno il territorio e le eccellenze eno-gastronomiche piacentine. Sarà per noi anche un’occasione di vendere pacchetti turistici in funzione di Expo 2015”.

“Turismo ed eno-gastonomia – sottolinea il presidente della Camera di Commercio Giuseppe Parenti – sono settori che ci interessano particolarmente e sui quali stiamo investendo in modo particolare, con la speranza di avere un ritorno in termini di visite nel prossimo futuro. In Italia viviamo il fenomeno della delocalizzazione dei settori siderurgici, ma nessuno può portare via le nostre eccellenze turistiche e gastronomiche, ed è per questo che noi contiamo molto su questi settori per il rilancio dell’economia locale”.

Come detto il nostro territorio sarà presente con due stand: una per la vendita dei pacchetti turistici agli addetti ai lavori e l’altro in funzione dell’Expo vista la posizione strategica di “porta dell’Emilia” che ricopre la nostra provincia. Durante la fiera verranno anche organizzati due aperitivi su invito sempre con lo scopo di promuovere il territorio piacentino.

BIT 2014, PIACENZA PROPONE I SUOI PACCHETTI TURISTICI (il comunicato ufficiale)

Provincia, Camera di Commercio e Comune saranno presenti nello stand della Regione dal 13 al 15 febbraio. Parma: “In programma la partecipazione alle fiere di Mosca, Londra, Rimini e con ogni probabilità Berlino”

Piacenza torna alla Borsa internazionale del Turismo, in scena a FieraMilano dal 13 al 15 febbraio, con una formula innovativa improntata sulla vendita dei pacchetti turistici. Il territorio piacentino sarà quest’anno ospitato all’interno dello stand della Regione Emilia-Romagna in due postazioni: una gestita dall’associazione dei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza e l’altra dedicata a “Piacenza per Expo 2015”.

Il territorio piacentino, ancora una volta, metterà dunque in mostra, grazie alla collaborazione e al sostegno economico della Camera di commercio, della Provincia di Piacenza e del Comune di Piacenza, le proprie buona qualità, le proprie tradizioni e le proprie bellezze nella cornice di uno dei più importanti appuntamenti dedicati al turismo a livello internazionale.
“Anche quest’anno – ha spiegato questa mattina l’assessore provinciale a Turismo, marketing e cultura Maurizio Parma durante la conferenza di presentazione della partecipazione piacentina a Bit 2014 – Piacenza è presente in uno dei palcoscenici più importanti a livello internazionale per portare sotto i riflettori il patrimonio storico, artistico, paesaggistico ed enogastronomico della nostra terra. Per il 2014 Piacenza sarà presente in una forma diversa perché diversa è la forma della stessa manifestazione: la Bit sarà per quest’anno rivolta con maggiore attenzione agli operatori del settore e solo una giornata sarà aperta al pubblico. La scelta è stata dunque quella di proporre e vendere pacchetti turistici del territorio soprattutto in vista dell’esposizione universale del 2015.

Non dimentichiamo che la nostra provincia si conferma in vista di Expo 2015 uno dei territori, tra quelli di prima cintura, con la più efficiente dotazione di strutture ricettive. Ricordo infine che il territorio piacentino sarà rappresentato, dopo la Bit di Milano, alle quattro fiere del turismo più importanti a livello internazionale: Mosca, Londra, Rimini e, con ogni probabilità, Berlino”. Anche il presidente della Camera di commercio Giuseppe Parenti è intervenuto sul tema: “In un’epoca di tagli delle spese e in un momento difficile per fare impresa, la Camera di Commercio ha deciso di confermare la presenza alla Bit: appuntamenti come quello milanese offrono l’opportunità concreta di far crescere il settore del turismo che sul territorio locale sta conoscendo una crescita”. “La partecipazione della città di Piacenza alla Bit – ha aggiunto l’assessore a Politiche culturali e promozione turistica del Comune di Piacenza Tiziana Albasi (rappresentata questa mattina dalla referente del Comune di Piacenza Daniela Tansini) – permette da un lato di promuovere con una valorizzazione mirata un patrimonio storico-artistico in grado di affascinare visitatori e turisti e dall’altro di offrire visibilità a aziende, strutture ricettive e operatori. L’Amministrazione comunale sostiene l’evento anche, ma non solo, in vista di Expo 2015”.

Per la prima volta inoltre la Bit ha creato una piattaforma virtuale per il confronto tra domanda e offerta: Piacenza ha già in calendario 25 incontri con operatori stranieri interessati ai pacchetti turistici del territorio locale.
Per presentare i prodotti di eccellenza del territorio di Piacenza, la Strada del Po e dei sapori della Bassa Piacentina e la Strada dei Vini e dei Sapori dei colli piacentini organizzeranno infine all’interno della stand della Regione Emilia-Romagna due degustazioni (in programma giovedì 13 dalle 17 alle 18 e venerdì 14 ancora dalle 17 alle 18) riservate a tour operator stranieri e giornalisti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.