Quantcast

Vertenza Cesi, lettera di diffida dei sindacati: “Basta pressioni sui lavoratori”

Nella nota si chiede un tavolo di confronto e viene reso noto che "le Organizzazioni sindacali hanno condiviso le preoccupazioni con il Comune con cui intendono dare vita ad azioni comuni di contrasto a questa tendenza di Cesi di smobilitare il laboratorio di Piacenza"

Più informazioni su

“Basta pressioni sui lavoratori e azioni unilaterali di ristrutturazione”. Così i sindacati in una lettera di diffida alla società Cesi che ha paventato la chiusura del laboratorio chimico di via Nino Bixio a Piacenza, che si occupa di prove e certificazioni di apparati elettromeccanici e di consulenze sui sistemi elettrici

Nella nota, inviata al sindaco di Piacenza, al presidente della Provincia e all’assessore alle Attività produttive Emilia-Romagna, si chiede un tavolo di confronto e viene reso noto che “le Organizzazioni sindacali hanno condiviso le preoccupazioni con l’amministrazione comunale di Piacenza con la quale intendono dare vita ad azioni comuni di contrasto a questa tendenza di Cesi di smobilitare il laboratorio di Piacenza”. 

A Piacenza la società, che impiega una sessantina di dipendenti, è operativa nei settori ambiente e ingegneria; la quota di maggioranza del pacchetto azionario è di Enel e Terna. Undici i lavoratori che operano all’interno del laboratorio.


Il testo integrale della lettera

Prendendo atto che l’azienda CESI sta adottando delle azioni unilaterali di ristrutturazione, che riguardano i lavoratori del laboratorio chimico, e di pressione sui lavoratori interessati dalle proposte di esodo incentivato, le OOSS territoriali di Piacenza

diffidano

l’azienda CESI dal proseguire in queste iniziative prima dell’apertura di un tavolo di confronto riguardante le conseguenze del piano industriale per la sede di Piacenza.
Le OOSS hanno condiviso con l’amministrazione comunale le preoccupazioni scaturite dal comportamento aziendale e intendono dare vita a iniziative comuni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.