Quantcast

Avis tra innovazione e impegno, domani l’assemblea provinciale

Durante l’assemblea i soci Avis saranno chiamati ad esprimersi sui bilanci (consuntivo 2013 e preventivo 2014) e sulla relazione del Consiglio Direttivo che riassume l’attività svolta nel 2013.

Più informazioni su

 

Avis Provinciale Piacenza informa che è indetta l’annuale assemblea dei Soci

SABATO 29 MARZO 2014 presso l’Aula Magna del  Campus Agroalimentare “RAINERI-MARCORA”
Strada Agazzana, 35 – Piacenza
alle ore 13,30 in prima convocazione
ed alle ore 14,30 in seconda convocazione

Tema dell’Assemblea sarà: “Avis Lab: percorsi di qualità e innovazione”

Il 2013 è stato un anno impegnativo a tutti i livelli associativi sia per Avis Provinciale che per le sezioni Comunali, con il rinnovo delle cariche associative e l’avvio di un percorso che si concluderà obbligatoriamente nel 2014; difatti, entro il 31 dicembre tutti i servizi trasfusionali e le unità di raccolta associative, devono provvedere agli adempimenti per ottemperare ai requisiti minimi strutturali, tecnologici, organizzativi ed accreditarsi.

Ciò ha richiesto un notevole sforzo da parte di tutti gli attori coinvolti, comportando un cambiamento nelle pratiche decennali dei volontari e dei donatori.
A titolo d’esempio si sono resi necessari: la chiusura e l’accorpamento di alcuni punti di raccolta, una formazione ad hoc del personale sanitario per garantire più sicurezza sia per il donatore che per il ricevente, la gestione centralizzata della chiamata alla donazione.

Quest’impegno ha determinato, all’interno del volontariato del sangue, un percorso culturale di riorganizzazione per dare maggiore efficienza e sostenibilità al sistema nel suo complesso, per garantire da un lato l’autosufficienza regionale e concorrere al raggiungimento dell’autosufficienza nazionale, e dall’altro per assicurare qualità e sicurezza del sistema trasfusionale. L’autosufficienza non può prescindere da una programmazione della raccolta secondo gli andamenti del consumo, superando l’ottica provinciale e la casualità del momento della donazione.

Avis deve lavorare per far crescere la comunità dei donatori mantenendo il numero delle donazioni necessarie ai servizi sanitari: oggi lo spirito del dono è quello di essere a disposizione dei pazienti in base alle reali necessità di utilizzo, al gruppo sanguigno, alla situazione, non solo locale, ma anche nazionale.

Durante l’assemblea i soci Avis saranno chiamati ad esprimersi sui bilanci (consuntivo 2013 e preventivo 2014) e sulla relazione del Consiglio Direttivo che riassume l’attività svolta nel 2013.

Interverranno come ospiti:

Sig. Robert Gionelli – Delegato Provinciale CONI di Piacenza
Dott. Pilade Cortellazzi – Collaboratore equipe itinerante Avis Provinciale Piacenza
Prof. Pierpaolo Triani – Prof. Associato Scienze della formazione Università Cattolica del Sacro Cuore PC
Dott. Agostino Rossi – Responsabile Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale – AUSL Piacenza

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.