Quantcast

Gaep Piacenza, riconoscimento a Rita Pironi

Domenica 2 marzo il GAEP si è riunito, presso l’Agriturismo La Cantinetta, per l’annuale pranzo sociale, più di 70 i soci sono convenuti per l’occasione e per festeggiare il riconoscimento “Uomo GAEP”

Più informazioni su

Riconoscimento Uomo GAEP

Domenica 2 marzo il GAEP si è riunito, presso l’Agriturismo La Cantinetta, per l’annuale pranzo sociale, più di 70 i soci sono convenuti per l’occasione e per festeggiare il riconoscimento “Uomo GAEP” che ogni anno viene assegnato a personalità e/o soci che si sono particolarmente distinti per le loro attività dedicate alla montagna o rivolte al sodalizio.
Quest’anno il riconoscimento è andato alla tesoriera Prof.ssa Rita Pironi.

Socia dal 1990 ha sempre partecipato per anni a tante escursioni del GAEP con il marito Adolfo Ferrari. “Dopo la sua scomparsa, il GAEP è diventato per me una seconda famiglia, la mia famiglia” ha detto la Prof. Pironi alla consegna del riconoscimento “spero poi, quando andrò in pensione di avere ancora maggior tempo da poter dedicare al nostro gruppo”.
Il presidente Roberto Rebessi nel consegnare il premio ha ricordato l’impegno di Rita che da ormai nove anni svolge con competenza, puntualità, precisione e dedizione come tesoriera del sodalizio. Inoltre la Prof. Pironi da anni, in occasione della Lunga Marcia del GAEP, riceve alla partenza al Passo del Cerro le iscrizioni dei concorrenti prima di incamminarsi a piedi con il gruppo del sevizio scopa a percorrere i 33 km della manifestazione.

Va inoltre ricordato il continuo impegno nelle attività che riguardano il Rifugio Vincenzo Stoto dove spesso Rita si è prodigata durante le feste con soci ed escursionisti per la distribuzione delle vivande. Non disprezzando nemmeno i lavori più umili, ma molto importanti, delle pulizie dei locali e della biancheria in dotazione. Attività semplici, ma fondamentali per presentare un Rifugio sempre ospitale.

Rita è stata poi continuamente generosa, sostenendo economicamente tanti degli interventi che hanno migliorato negli ultimi anni la struttura e la recettività del Vincenzo Stoto.
Quest’anno il GAEP ha pensato di realizzare per lei un premio personalizzato, due Architetti Monica e Sara Rebessi hanno disegnato un’artistica piccozza in acciaio inossidabile ed il suo contenitore in legno di faggio. Sono state poi coinvolte quattro attività produttive e artigianali del territorio piacentino per realizzare il manufatto.

L’attività del GAEP è partita come tradizione in grande stile con le prime escursioni sulle ciaspole, molto partecipate da soci e simpatizzanti. Già a partire da gennaio si sono susseguite tre uscite con punto di riferimento il rifugio GAEP e poi a Lillaz ed in Val Rendena. I partecipanti hanno avuto modo di apprezzare l’organizzazione delle escursioni magistralmente condotte da Carlo Gruppi e Giorgio Calamari.
Anche l’annuale Assemblea del gruppo ha visto presenti, comprese una quindicina di deleghe, novanta soci che hanno eletto il nuovo Consiglio Direttivo.

Le prime due serate informative, la prima di Mario Padovani sull’utilizzo delle ciaspole e la seconda della Prof.ssa Carla Antonini che ha parlato dei sentieri della resistenza sull’Appennino Piacentino, hanno visto una buona partecipazione di soci e amici.

Domenica 9 marzo è prevista un’uscita in Liguria lungo il sentiero verde-azzurro tra Zoagli e Sestri Levante. Un primo bus di 50 posti è già completo e l’organizzazione ha deciso di aggiungerne così un secondo.

Venerdì 14 marzo, presso la Casa delle Associazioni in Via Musso, 3 alle ore 21 la terza serata in programma. Saranno ospiti i volontari del Soccorso Alpino Stazione Monte Alfeo. Da tempo amici del GAEP, con il quale collaborano per l’assistenza lungo il percorso della Lunga Marcia, parleranno del soccorso in montagna.
Si è parlato di tanti numeri positivi della partecipazione di un gruppo di soli trecento soci. Questi risultati sono semplicemente la dimostrazione del legame che gli iscritti hanno ancora oggi per la loro associazione, dopo ottanta anni di storia e camminate in montagna.
Ulteriori informazioni sul sito www.gaep.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.