Cala il sipario su “In..canto d’Opera”. Appuntamento ai Teatini

L’incontro sarà quindi un’occasione per familiarizzare con l’opera di Giacomo Puccini che, insieme a Schicchi e Puccini - Un prologo a Schicchi (opera vincitrice del Concorso “Opera Nuova 2013”), andrà in scena il 9 maggio alle 20,30 e l’11 maggio alle 15,30

Più informazioni su

Con l’appuntamento di domenica 4 maggio alle 17 alla sala dei Teatini, dedicato a Gianni Schicchi, si conclude In..canto d’opera, l’iniziativa culturale promossa dalla Fondazione Teatri di Piacenza in collaborazione con l’Associazione culturale “Nel Pozzo del Giardino” nell’ambito della Stagione Lirica 2013-2014 del Municipale.

L’incontro sarà quindi un’occasione per familiarizzare con l’opera di Giacomo Puccini che, insieme a Schicchi e Puccini – Un prologo a Schicchi (opera vincitrice del Concorso “Opera Nuova 2013”), andrà in scena il 9 maggio alle 20,30 e l’11 maggio alle 15,30 (in anteprima per le scuole il 7 maggio alle 15,30).

Scritta da Puccini su libretto di Giovacchino Forzano, Gianni Schicchi nelle intenzioni del compositore doveve essere eseguita insieme a Il tabarro su libretto di Giuseppe Adami e Suor Angelica su libretto di Forzano, andando sotto il nome di Trittico. Delle tre, Gianni Schicchi, che si basa su un episodio del Canto XXX dell’Inferno di Dante, fu comunque l’opera che godette da subito del successo maggiore ed iniziò quindi ben presto ad avere vita autonoma, nonostante l’esplicita volontà di Puccini che le tre opere andassero sempre in scena assieme e mai in abbinamento con altri titoli. In tempi recenti si sta consolidando la prassi d’abbinare Gianni Schicchi a Una tragedia fiorentina di Alexander von Zemlinsky.

La Fondazione Teatri ha invece deciso di abbinare all’opera pucciniana la composizione vincitrice del Concorso Internazionale di Composizione “Opera Nuova 2013” basata sul libretto di Falvio Ambrosini Schicchi e Puccini – Un prologo a Schicchi.

Domenica prossima, comuqnue, verranno proposte solo arie tratte dal Gianni Schicchi interpretate per l’occasione dal baritono Carlo Torriani (Gianni Schicchi), dal soprano Francesca Tassinari (Lauretta), dal tenore Cosimo Vassallo (Rinuccio) e dal baritono Jeong Ho Kim (Ser Amantio Di Nicolao), tutti accompagnati al pianoforte dal Maestro Marco Beretta. Ricordiamo che l’incontro è ad ingresso libero e si terrà nella Sala dei Teatini, via Scalabrini, 9 – Piacenza, alle ore 17.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.