Quantcast

L’Europa a Piacenza, inaugurato lo sportello informativo  foto

Apre a Piacenza lo Sportello Decentrato Europe Direct, negli uffici Quinfo in Piazzetta Pescheria

Più informazioni su

Apre a Piacenza lo Sportello Decentrato Europe Direct, negli uffici Quinfo in Piazzetta Pescheria

Oltre agli assessori Luigi Gazzola, Katia Tarasconi, Francesco Timpano e Giulia Piroli, era presente Stefania Fenati, responsabile dell’Antenna Europe Direct Emilia-Romagna.

Il sindaco Dosi ha sottolineato che il nuovo servizio offrirà informazioni e supporto ai giovani di livello europeo. Opportunità che vediamo come investimento in ottimismo, futuro e valori positivi.

L’assessore Gazzola ha aggiunto: “Noi vogliamo essere protagonisti dell’Europa. Cogliere tutte opportunità che Europa ci offre. Questo sportello emanazione dell’Ue, nella nostra Regione coordinato dall’assemblea legislativa. Verranno fornite indicazioni per opportunità di studio e di lavoro. Sara’ aperto il lunedì, martedì, giovedì dalle 15 alle 18, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12 e 30”.

L’assessore Giulia Piroli ha anticipato l’appuntamento del 9 maggio al liceo Gioia, in occasione della festa dell’Europa, oltre all’attivazione di un gruppo Facebook, direttamente collegato al sito internet del Comune, per fornire maggiori informazioni possibili a giovani e studenti interessati a un’esperienza di studio e lavoro in Europa. Sempre il liceo Gioia partecipa, invece, a un progetto di promozione della vita democratica in Europa, che vede come capofila i Comuni di Piacenza e Genova, in partnership con due città della Croazia. 

Stefania Fenati dell’assemblea legislativa ricorda come dal 2014 c’è una nuova ripartenza dell’attività dell’Ue e noi ci inseriamo in questa rete che vuole andare sui territori, attraverso gli sportelli Europe Direct. 

Gli obiettivi dichiarati del nuovo Sportello Europe Direct sono “fornire informazione e assistenza su legislazione, politiche, programmi e possibilità di finanziamento da parte dell’Unione europea per il grande pubblico e per i settori della società civile, istituzionale ed economica dell’Emilia-Romagna; promuovere l’uso da parte del pubblico dei servizi offerti dalla rete Europe Direct, dei siti web della UE e dei database con accesso gratuito” e, infine, “collaborare per l’organizzazione e realizzazione di iniziative a livello locale di promozione dell’Europa e dei diritti umani, dirette al grande pubblico ed in particolare ai giovani”.

La nuova struttura a Piacenza sta già elaborando un piano di lavoro annuale insieme a Europe Direct Emilia-Romagna.

Piacenza si va aggiungere ad altri quattro sportelli già presenti sul territorio, oltre alla sede principale di Europe Direct Emilia-Romagna, che si trova a Bologna in Assemblea legislativa regionale, ed è una delle 50 realtà italiane ad aver vinto il bando 2013-2017 per la programmazione delle reti di informazione dell’Unione europea, dove figurano in totale 500 centri.

Tra le possibilità del Centro rientra anche stipulare convenzioni con enti o istituti scolastici per costruire sportelli decentrati e corrispondere alla richiesta delle istituzioni europee di svolgere un lavoro di comunicazione il più capillare possibile. Nel corso degli anni sono stati quindi attivati anche uno sportello nel Comune di Bologna, uno dedicato all’Appennino a Castiglione dei Pepoli (Bo), una ‘Antenna’ nel Comune di Ferrara e una dedicata alla formazione e alla sicurezza presso l’istituto Serpieri di Bologna.

Le informazioni sullo sportello

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.