Pro, il calcio rock di Franzini “Siamo una banda di pazzi”

E’ passata quasi una settimana dalla prima e storica promozione in Lega Pro e in casa Pro Piacenza si torna a pensare al campionato perché mancano due giornate alle fine e c’è un girone da onorare

Più informazioni su

«Quasi mai ho avuto la miglior difesa», piccola pausa e «però spesso ho avuto il miglior attacco, le mie squadre sono così». Il calcio di Arnaldo Franzini, fresco di promozione nella cara e vecchia Serie C unica (oggi Lega Pro) con il Pro Piacenza, è rock. Lo dicono i numeri, lo suggerisce la stagione condotta. E’ lui il principale artefice della vittoria dei rossoneri: «Ho fatto tanto gavetta da giocatore e da allenatore. Nessuno mi ha mai regalato una categoria».

E’ passata quasi una settimana dalla prima e storica promozione in Lega Pro e in casa Pro Piacenza si torna a pensare al campionato perché mancano due giornate alle fine e c’è un girone da onorare. Davanti un futuro complicato, il salto doppio nei professionisti impone delle scelte delicate e non a caso i vertici del club, appena ottenuta la vittoria aritmetica – giovedì scorso – hanno subito tentato di aprire un tavolo col Piacenza per parlare di una possibile unione. LEGGI TUTTO SU SPORTPIACENZA.IT

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.