Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - Tal dig in piasintein

Tal dig in piasintein: la quattä

Grande ritorno di una delle nostre rubriche più amate: Tal dig in piasintein, curata dal nostro amico Nereo Trabacchi. 

Grande ritorno di una delle nostre rubriche più amate: Tal dig in piasintein, curata dal nostro amico Nereo Trabacchi. 

Continua la nostra visita ai termini dialettali piacentini, alcuni dei quali “italianizzati” ed entrati a far parte del nostro linguaggio quotidiano. 
La parola che ho scelto oggi forse non è molto stagionale, ma sfido chiunque ad affermare di non usarla spesso come ho fatto io ieri senza essermi mai domandato origine ed etimo: “Quattiamo su bene la bambina che c’è aria!”
Quattä – letteralmente coprire o sovrapporre una cosa sopra l’altra: “Quattä bein la fiuleina ca g’ha frëdd…” Copri bene la bambina che ha freddo…
Ma “ravanando” (rovistando ? origine in vagliare e non nella mutanda), tra i testi sacri della lingua piacentina, ho trovato altri interessanti esempi sull’uso di questo termine nell’immaginario popolare: “Quattä il cadregh” impaglia le seggiole, “Quattä la pügnatta col cuvert” chiudi la pentola con il coperchio. (Digressione interessante: pügnatta, poi italianizzata da noi in pignatta, è appunto la pentola: “cus buia in dla pügnatta” (cosa bolle in pentola), ha etimo in pigna(m) per la somiglianza della forma).
Ma torniamo a quattare e sua origine: due versioni contrastanti e dichiaratamente incerti; dal latino coactare, comprimere, costringere con derivazione appunto in quattä, quattäs e ovvimente dasquatt. Il secondo più logico nel nostro caso parlato, da quatto, persona che per nascondersi sta chinata a terra rannicchiata in posizione fetale e in silenzio… Infatti “quattä sö”, abbottonati la bocca, taci, è quello che mi sento dire spesso anche io…
A presto
 
Nereo Trabacchi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.