Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale: Allam e La Russa in arrivo a Piacenza

Intensa attività a Piacenza, in vista delle consultazioni per il Parlamento Europeo, per Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, la formazione della destra politica che fa capo a Giorgia Meloni

Intensa attività a Piacenza, in vista delle consultazioni per il Parlamento Europeo, per Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, la formazione della destra politica che fa capo a Giorgia Meloni.

Si parte venerdì 9 maggio, alle ore 10,30, con l’arrivo in Piazza Cavalli del camper di Magdi Cristiano Allam, deputato europeo in carica. Giornalista per oltre 35 anni, dopo avere ricoperto anche la carica di vice direttore del Corriere della Sera, dal 2008 Magdi Allam è entrato nell’agone politico, fondando il movimento “Io amo l’Italia”. Nei mesi scorsi ha aderito all’invito di Giorgia Meloni a partecipare all’esperienza di Officina per l’Italia e, oggi, è candidato nella circoscrizione nord-est per la lista di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale.

Sabato 10 maggio, dalle 9 alle 13, FdI-AN terrà un banchetto informativo sotto i portici Inps in Piazza Cavalli. Lunedì 12 Maggio, sempre alle ore 10.30, sarà nella nostra città Ignazio La Russa che terrà una conferenza stampa aperta al pubblico in Via Stradella 12, nella sede di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale.

“Vi era già attenzione dei piacentini per Fratelli d’Italia – sostiene Tommaso Foti, che è stato tra fondatori del partito – ma da quando abbiamo unito al nostro simbolo quello di Alleanza Nazionale notiamo anche un esponenziale entusiasmo verso di noi. Indubbiamente gli incontri di Giorgia Meloni, con Marine Le Pen e i conservatori inglesi, nella prospettiva di un’alleanza trasversale contro un’Europa a trazione tedesca, iniziano a dare i primi frutti.”

“In queste ultime settimane, come dimostrano anche i sondaggi, Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale – afferma Filippo Bertolini, portavoce piacentino – registra un impressionante trend di crescita. Sicuramente supereremo lo sbarramento del 4%, indispensabile per entrare nel Parlamento Europeo. Dopo di che inizierà la lunga marcia per ridare alla destra italiana quel ruolo e quella rappresentanza che le spetta.” 

“Alle elezioni europee – conclude Erika Opizzi, capogruppo in consiglio comunale – chi vota Forza Italia o Nuovo Centro Destra vota per la Merkel, con la quale sono assieme nel Partito Popolare Europeo. Chi vota Partito Democratico, vota per Schulz, noto nemico dell’Italia. Solo il voto a Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale è un voto per la difesa dell’identità italiana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.