Il Ministro Galletti a Piacenza: “Non si può fermare l’Expo” foto

Il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti ha fatto tappa a Piacenza per sostenere la campagna europea della lista Ndc-Udc

Più informazioni su

Il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti ha fatto tappa a Piacenza per sostenere la campagna europea della lista Ndc-Udc. Ai cronisti ha affermato che, a fronte del ciclone giudiziario che ha investito Expo 2015, la kermesse “non si può fermare”. “Serve più trasparenza di prima e l’impegno del governo è proprio questo, Expo è una vetrina indispensabile per l’agroalimentare italiano e anche per il mio settore, dato che ambiente e agricultura vanno di pari passo. Non abbiamo intenzione di rinunciare alla grandissima opportunità offerta da Expo. Non farei del caso giudiziario dietrologia poitica, oggi lavoriamo per fare di Expo la vetrina che merita l’Italia”.

Sul tema inceneritori, Galletti ha lodato la Regione Emilia Romagna: “Questa Regione è stata virtuosa in tema di smaltimento dei rifiuti, la delega per la gestione è del presidente Errani e la sta esercitando a dovere, il mio dovere è tutelare la salute dei cittadini. Credo che fare politica ambientale convenga a tutti i settori produttivi, non solo all’agricoltura, nel fare impresa. Oggi la sensibilità ambientale è assai diffusa e va rispettata, e poi perchè conviene anche dal punto di vista economico, oggi le buone pratiche ambientali permettono di massimizzare i profitti”.

Venendo a temi più strettamente politici, Galletti si è augurato che il ciclone Grillo non si abbatta sulla politica italiana: “Non mi faccio condizionare dai sondaggi, mi hanno detto che a “Porta a Porta” è stato molto moderato, ma non pensi di convincere gli elettori moderati ingannandoli; lui non è un moderato e punta solo allo sfascio. Noi invece puntiamo sulla ripresa dell’Italia e sulle riforme che da troppo tempo mancano e che sono la vera cura”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.