Carini (Vitto) con la squadra azzurra di nuoto alle Olimpiadi Giovanili in Cina

E’ davvero l’anno d’oro di Giacomo Carini, il giovane nuotatore piacentino tesserato Acquasport Rane Rosse ma allenato dallo staff tecnico della Vittorino da Feltre

Più informazioni su

E’ davvero l’anno d’oro di Giacomo Carini, il giovane nuotatore piacentino tesserato Acquasport Rane Rosse ma allenato dallo staff tecnico della Vittorino da Feltre composto da Gianni Ponzanibbio, Emanuele Merisi, Andrea Frovi e Gianluca Parenzan. Dopo aver partecipato con gli azzurrini del nuoto al Cinque Nazioni in Russia e con la Nazionale assoluta al Settecolli di Roma, infatti, Carini è stato convocato dal responsabile tecnico del nuoto giovanile tricolore per partecipare alle Olimpiadi Giovanili 2014 che si svolgeranno a Nanchino, in Cina, dal 16 al 28 agosto.

Una convocazione senza precedenti nel mondo sportivo piacentino, conquistata da Carini grazie all’eccezionale crono fatto segnare nei giorni scorsi allo Stadio del Nuoto di Roma durante il Settecolli nella gara dei 200 delfino. L’atleta piacentino ha infatti fermato il cronometro su 1’58”,66 migliorando di oltre un secondo e mezzo il suo precedente personale e aggiudicandosi così il primo posto nella Finale B (ma facendo segnare il terzo miglior tempo considerando anche i riscontri della Finale A). Un crono strepitoso che ha permesso a Carini di scendere sotto il muro dell’1’58”,79, tempo limite stabilito dalla Federnuoto azzurra per qualificarsi alle Olimpiadi Giovanili.

La squadra di nuoto azzurra alle Olimpiadi Giovanili di Nanchino sarà composta da otto atleti, quattro maschi ed altrettante femmine. L’evento, ideato dal Comitato Olimpico Internazionale sette anni fa, è alla sua seconda edizione dopo quella inaugurale svoltasi nel 2010 a Singapore e quella invernale del 2012 a Insbruck. E’ riservata ad atleti di età compresa tra i quattordici e i diciotto anni, e a Nanchino vedrà protagonisti circa 4.000 atleti in rappresentanza di 205 Paesi che si confronteranno in ventisei diverse discipline sportive. Carini gareggerà nei 100 e 200 delfino e, probabilmente, anche nei 200 misti.

Prima di partire per la Cina per le Olimpiadi Giovanili, però, Carini sarà atteso da altri due importanti eventi agonistici: dal 9 al 13 luglio sarà infatti protagonista in Olanda, sempre con gli azzurrini, ai Campionati Europei Juniores, mentre dal 4 al 7 agosto sarà in vasca a Roma ai Campionati Italiani Juniores.

“Sapevo che le gare del Settecolli – commenta Giacomo Carini – rappresentavano l’ultima possibilità per centrare questa qualificazione per le Olimpiadi Giovanili, e fortunatamente tutto è andato bene. Difendere i colori della nostra nazionale giovanile sotto l’egida del Coni è un onore che mi riempie d’orgoglio, ma credo che il raggiungimento di questo risultato sia in parte anche merito del lavoro quotidiano dei miei allenatori della Vittorino. Come sempre cercherò di fare del mio meglio considerando queste Olimpiadi giovanili non come un traguardo finale ma come un punto di partenza”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.