Quantcast

Cerciello di Nordmeccanica con la delegazione ufficiale di Renzi in Cina

Cerciello, è stato invitato dal presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, in virtù della forte presenza di Nordmeccanica in Cina a seguito dell'apertura nel 2009 dello stabilimento a Shanghai

Più informazioni su

Cerciello di Nordmeccanica nella delegazione ufficiale di Renzi in Cina

Mercoledì, 11 giugno 2014, Antonio Cerciello, Presidente di Nordmeccanica Spa, leader mondiale nella produzione di macchine per gli imballaggi flessibili, è parte della delegazione ufficiale che accompagna oggi Matteo Renzi in Cina a Pechino.

Insieme ai principali 50 imprenditori italiani, tra cui Ghizzoni di Unicredit e Moretti di Finmeccanica, Cerciello parteciperà oggi all’assemblea generale del Business Forum Italia-Cina, che vede presenti a Pechino, le massime autorità cinesi politiche e finanziarie, oltre a oltre 400 imprenditori cinesi.

Cerciello, è stato invitato dal presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, in virtù della forte presenza di Nordmeccanica in Cina a seguito dell’apertura nel 2009 dello stabilimento a Shanghai e del recente Vertice internazionale del settore packaging tenutosi nella sede piacentina di Nordmeccanica che ha visto la partecipazione di oltre 50 imprenditori cinesi.

Nordmeccanica è presente in Cina con uno stabilimento a Shanghai aperto nel 2009 con 6 dipendenti, saliti a 28 nel 2013 e che, si prevede, raggiungeranno le 80 unità nel 2014. Il fatturato in questo paese passerà dai 5 milioni di euro del 2012 ai circa 20 milioni previsti per il 2014. Si preannuncia, inoltre, un incremento delle vendite di circa il 20-25% nei prossimi 10 anni, mantenendo però l’attenzione alla nuova normativa nazionale sulla salvaguardia dell’ambiente e della sicurezza grazie alle nuove tecnologie e investimenti che l’azienda ha messo in atto. Nordmeccanica in Cina copre oggi il 65% del market share del settore. Alfredo Cerciello è il Presidente di Nordmeccanica Cina.

Nordmeccanica Spa
Nordmeccanica è leader mondiale nella produzione di macchine per gli imballaggi flessibili: macchine a basso assorbimento energetico, con emissioni minime e tecnologia solventless, ad alte prestazioni e senza utilizzo di solventi chimici. Con una quota di mercato del 65%, è il primo esportatore del settore in Cina, India e Nord America.
Dispone di cinque stabilimenti, tre in Italia, uno Cina e uno negli Stati Uniti, due sedi dirette, in India e Argentina, e una rete di rappresentanze che copre 87 paesi del mondo. La società conta oggi 280 dipendenti e un fatturato 2013 di 82 milioni di euro.
Fondata nel 1978, l’azienda piacentina è stata rilevata nel 1998 da Antonio Cerciello, ingegnere meccanico napoletano che ha iniziato l’opera di espansione internazionale insieme ai figli Vincenzo, direttore tecnico e responsabile di Gruppo per la ricerca e sviluppo, e Alfredo, Presidente di Nordmeccanica Cina e direttore finanziario del gruppo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.