Fuori Porta: dal 2 luglio il Festival Beat a Salsomaggiore

Da semplice raduno annuale per i sixties-maniacs italiani, zoccolo duro di una scena inizialmente confinata nell’underground più oscuro, il Festival si è trasformato negli anni in un evento che travalica il mero aspetto “tecnico” comprendendo quello sociale e di costume

Più informazioni su

E’ iniziato il conto alla rovescia. Il Festival Beat torna, per la sua 22esima edizione, a Salsomaggiore Terme dal 2 al 6 luglio. Da semplice raduno annuale per i sixties-maniacs italiani, zoccolo duro di una scena inizialmente confinata nell’underground più oscuro, il Festival si è trasformato negli anni in un evento che travalica il mero aspetto “tecnico” comprendendo quello sociale e di costume.

Oltre 200 le band che hanno calcato il palco della kermesse musicale dal 1993 ad oggi. Ed il cartellone, anche quest’anno, promette di non deludere. Qualche nome? Gli spagnoli Excitements gruppo rivelazione del soul europeo. E poi gli Standells, autori della celeberrima “Dirty Water” (colonna sonora delle “Riot on Sunset Strip” losangeline datate 1967) e protagonisti indiscussi del primo storico volume di Nuggets che chiuderanno la serata del sabato sul palco dell’area live rievocando la golden age del garage-rock.

Ancora: i finlandesi Mutants, i tedeschi Vibravoid e i Dukes of Hamburg, gli svizzeri Jackets, gli scozzesi New Piccadillys. Poi gli italiani Peawees, Morticia’s Lovers.

Non basta. Tanti eventi (consulta il programma completo sul sito www.festivalbeat.net) fanno da corollario alla manifestazione. Parliamo delle feste in piscina o dell’expo vintage nell’area live di Ponteghiara (sì, proprio quello che stregò Liam Watson produttore dei White Stripes). Ancora, le presentazioni di libri e gli aperitivi nella splendida cittadina termale.

Novità dell’edizione 2014 due eventi “sportivi” ovvero la prima Mad Beatle Boots Race (ovvero un’autentica corsa con  gli “stivaletti” alla Beatles) ed un Torneo di tennis (un’esibizione di doppio con racchette di legno e 60’s-70’s sportswear). Non può mancare neppure un bagno alle terme: grazie alla convenzione con il centro termale Berzieri, nei giorni del festival beat saranno attivi particolari sconti a chi soggiorna a Salsomaggiore.

Ancora, ad animare il centro città sarà il Vanitas Market, streetmarket dedicato al riciclo e alla creatività artigianale nella moda e nel design curato da Elisa Boldori. L’intento, insomma, è ambizioso: trasformare Salsomaggiore Terme della nuova meta del vivere vintage italiano. PER ULTERIORI INFO SULLA MANIFESTAZIONE, HOTEL E PROMOZIONI: www.festivalbeat.net 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.