Gare d’appalto elettroniche, per partecipare basta un click

Un segnale di forte attenzione verso le imprese di Piacenza. É stato presentato stamane il mercato elettronico, ovvero la possibilità di partecipare alle gare d'appalto in maniera elettronica, del Comune di Piacenza

Più informazioni su

Un segnale di forte attenzione verso le imprese di Piacenza. É stato presentato stamane il mercato elettronico, ovvero la possibilità di partecipare alle gare d’appalto in maniera elettronica, del Comune di Piacenza.

“L’idea – hanno spiegato i funzionari del Comune dopo l’introduzione dell’assessore al Bilancio Luigi Gazzola – é nata con lo scopo di facilitare le ditte locali che, altrimenti, avrebbero dovuto rivolgersi al mercato elettronico nazionale”. In pochi mesi 203 ditte, di cui il 45%, quindi 91, sono ditte locali, hanno aderito all’iniziativa.

Un’iniziativa particolarmente innovativa: pochi Comuni hanno in dotazione un software del genere che é arrivato a Piacenza, a titolo gratuito, dal Comune di Firenze (dove é stato prodotto ed é attivo già da qualche anno). Si tratta di un prodotto open source che puó essere, comunque, modificato e migliorato; la “piacentinizzazione”, l’adattamento alla nostra realtà, é costato 6mila euro.

L’obbligo del Comune di Piacenza é rivolgersi, per gli acquisti, al mercato elettronico, di attingere all’importante database che si sta creando. Questo permette anche la qualità, ecosostenibilità (non un foglio di carta transita sulle scrivanie) e snellimento dei tempi.

“L’idea – ha spiegato l’assessore Gazzola – é di permettere ai Comuni della Provincia, alle società ed organismi precipati di utilizzare il mercato elettronico”. Sicuro sarà un gemellaggio, nato nell’ambito della programmazione europea, in collaborazione con Ministero delle Finanze e Politecnico di Milano. “L’idea – ha aggiunto – é di esportare questa buona pratica in un’altra città del territorio italiano”. Probabilmente del sud Italia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.