Letti di notte, a Piacenza arriva la Notte Bianca del Libro        

In occasione della grande notte bianca del libro e della lettura, il centro storico di Piacenza sarà inondato di versi e parole, per una nottata  all’insegna della cultura e del divertimento.

Più informazioni su

La notte del 21 giugno non è una notte qualunque. È la notte d’inizio estate. La notte più breve dell’anno. E da un paio d’anni è una notte magica dove tutto può accadere… se andate in una libreria. Il 21 giugno è Letti di notte, la notte bianca del libro che ha contagiato l’Italia. Una vera festa collettiva del libro, condivisa e organizzata insieme a tantissimi editori, librai, bibliotecari, autori, poeti, artisti e lettori per far scoprire la vera forza dei libri.
 
In occasione della grande notte bianca del libro e della lettura, il centro storico di Piacenza sarà inondato di versi e parole, per una nottata  all’insegna della cultura e del divertimento. Ci sarà una vera e propria maratona di letture sparse per tutta la città, sugli argomenti più svariati: dalle letture a regola d’arte, una staffetta che coinvolgerà i tre principali musei cittadini, alle letture vampire in piazza Cavalli, a sostegno di Avis. Alla libreria Fahrenheit 451, oltre a una lettura inedita di un giovane artista, sono previsti un gustoso buffet, la tisana della buonanotte e tante altre sorprese. Accendiamo insieme la prima notte d’estate!
 
Una Letti di notte… a regola d’ARTE!
 
Dalle 21.15 a notte fonda, la Galleria Alberoni, la Pinacoteca di Palazzo Farnese e la Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi mettono in scena una batteria di letture che riguardano, raccontano o illustrano le loro opere. Leggono personalità di spicco della cultura piacentina, mentre il pubblico prima ascolta e poi può andare a cercare e osservare di persona i quadri in questione.
 
GALLERIA ALBERONI – dalle 21.00
 
L’iniziativa prevede – nella penombra del parco del Collegio Alberoni, nei pressi dell’antica Specola Astronomica – 5 lettori per 5 letture per 5 capolavori artistici. Il pubblico presente sarà quindi chiamato, dopo l’ascolto dei testi letterari, a identificare le opere all’interno della Galleria Alberoni, con una vera e propria caccia al capolavoro. Le prime cinque persone che indovineranno le opere d’arte saranno premiate. Lettori e testi:
– Claudio Ferrari, presidente del consiglio comunale di Piacenza, legge dall’Eneide (libro IV) di Virgilio.
– Lucia Rocchi, insegnante e consigliere comunale, legge da La storia del Cardinale Alberoni di Rousset. 
– Salvatore Dattilo, avvocato, legge dal Vangelo di Giovanni. 
– Romano Gromi, garante dei diritti dei detenuti di Piacenza, legge da Aléxandros di Valerio Massimo Manfredi.
– Giuseppe Baracchi, presidente dell’Ordine degli Architetti di Piacenza, legge dal Mito di Deucalione e Pirra dello Pseudo Apollodoro. 
 
PINACOTECA DI PALAZZO FARNESE – dalle 22.00
 
Quattro letture all’aperto – nel loggiato di Palazzo Farnese – di altrettanti testi relativi a opere d’arte che è poi possibile andare a vedere di persona all’interno della Pinacoteca. Lettori e testi:
– Paolo Dosi, sindaco di Piacenza, legge “Il Tondo di Botticelli”.
– Gaetano Rizzuto, direttore  del quotidiano Libertà, legge “Il Matrimonio di Elisabetta Farnese”.
– Giorgio Macellari, senologo, legge “Una famiglia del Settecento  nei ritratti di  Gaspare Landi”.
– Armodio, pittore, legge “Le burrasche del Brescianino e del Tempesta”  
 
GALLERIA D’ARTE MODERNA RICCI ODDI – dalle 23.00
 
Letture di quattro testi relativi ad altrettante opere custodite nella Galleria. È previsto un intermezzo musicale a cura degli studenti del Conservatorio, con due flauti e un pianoforte. Lettori, testi e opere:
– Gerolamo Mimmo Lacquaniti, ex Vice-Questore di Piacenza, attualmente al Ministero dell’Interno, legge “Interno con la coperta rossa”, scritto da Maurizio Matrone (Interno con la coperta rossa, di Mario Cavaglieri)
– Augusto Pagani, Presidente dell’Ordine dei Medici di Piacenza, legge “La colazione del mattino” scritto da Giancarlo Pagani (La colazione del mattino di Amedeo Bocchi)
– Giusy Cafari Panico, scrittrice e bibliotecaria alla Biblioteca Passerini Landi, legge “Lapilli di poesia. Il quadro e la regina” scritto da Francesca Mazzucato (Toilette di Emilio Rizzi)
– Lorenzo Missaglia, musicista e direttore del Conservatorio di Musica G. Nicolini di Piacenza, legge “Ritratto della signora O.S.” scritto da Marco Bosonetto (Ritratto all’aria aperta di Giacomo Grosso)
 
Letture vampire in Piazza Cavalli
 
Dalla Mezzanotte, letture vampire a sostegno di Avis, che sarà presente con un punto informativo collocato sotto i portici del Comune di Piacenza (vicino al Barino di Piazza Cavalli) per ricordare che la donazione di sangue non è il morso di un vampiro, ma spesso l’unica possibilità per salvare una vita. A coloro che si avvicineranno alla postazione Avis, verranno distribuiti gadget e materiale informativo (segnalibri) con le indicazioni su come diventare donatori di sangue, e verrà offerto un bicchiere di “Sanguinella” per brindare alla vita! Una batteria di scrittori, inoltre, leggerà brani sul tema dei vampiri (dal Dracula classico alle nuove serie):
 
– Pietro Gandolfi “vive di Horror” (cinema, fumetti, libri..), divertendosi; pubblica per Dunwich.
– Filippo Fornari, chimico, si occupa di marketing di sistemi di diagnostica molecolare; pubblica per Todaro editore.
– Marco Bosonetto insegna al “Liceo Colombini”; pubblica per Einaudi e Feltrinelli.
– Chiara Ferrari insegna lettere e storia alle superiori; ha pubblicato per Marcos y Marcos e Officine Gutenberg.
– Salvatore Mortilla è guida turistica e insegnante di Lettere e Storia dell’arte; ha pubblicato per Leonida.
– Barbara Tagliaferri è germanista e insegnante di tedesco; ha pubblicato per officine Gutenberg.
 
Letti di notte alla libreria Fahrenheit 451:
Il Cubo Magico
 
Nel cortile interno della libreria Fahrenheit 451 si comincia alle ore 20.30 gustando un buffet fatto con i prodotti del commercio equosolidale (e non solo). Alle 21.30, poi, c’è Il Cubo Magico, lettura inedita a cura dell’artista Gian Pazzi. Al termine, tisana della buonanotte e inaugurazione del Libro Sospeso.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.