Quantcast

Stasera al Melville lo scrittore McKeown per “La Balena Blu(es)”

Lunedì 30 giugno, a partire dalle ore 21.30, si terrà al Caffé Letterario Melvielle di San Nicolò l'ultimo appuntamento della rassegna La Balena Blues

Più informazioni su

Rassegna internazionale di Musica&Letteratura X EDIZIONE PIACENZA – TRAVO 26/29 GIUGNO 2014 DOPO FESTIVAL

“La Balena Blu(es)”
SAN NICOLÒ (PC) – MELVILLE CAFFÉ, Via D.Alighieri
30 Giugno 2014, h 21.30

Non è ancora ora di calare il sipario sulla decima edizione di Dal Mississippi al Po, nonostante la kermesse musicale e letteraria organizzata da Fedro si sia ufficialmente conclusa, il festival riserva ancora qualche colpo di coda in chiusura.

Lunedì 30 giugno, a partire dalle ore 21.30, si terrà al Caffé Letterario Melvielle di San Nicolò l’ultimo appuntamento della rassegna La Balena Blues, che avrà come protagonista uno degli ospiti più amati di questa edizione del festival: lo scrittore e sceneggiatore nordirlandese Laurence McKeown.

A Piacenza Laurence ha parlato dei suoi libri, degli spettacoli teatrali e dei film che ha scritto, tutti lavori nei quali porta una testimonianza molto forte del periodo dei Troubles, eufemistica definizione del conflitto nordirlandese. Laurence McKeown a poco più di vent’anni è stato incarcerato nel Maze, il il carcere che ha “ospitato” i prigionieri nordirlandesi di organizzazioni paramilitari, ed ha partecipato a due diversi scioperi della fame, organizzati per protesta dai carcerati, che chiedevano la tutela del loro status di prigionieri politici. Nel secondo di questi scioperi, quello del 1981 che costò la vita ad una dozzina di giovani, tra cui Bobby Sand, promotore della rivolta, Lurence è rimasto senza cibo per settanta giorni, ed è stato salvato ad un passo dalla fine dalla richiesta della madre di alimentarlo forzatamente appena un paio di giorni prima che lo sciopero venisse definitivamente ritirato.

Personaggio con una storia durissima ma molto appassionante, Laurence si è rivelato al pubblico di Dal Mississippi al Po anche come un grande uomo, ironico e divertente, che è stato in grado di riprendersi la sua vita, continuando a lottare per quello in cui crede.

Il dopo festival di lunedì 30 giugno sarà anche una serata di musica, però, in una sorta di scambio tra Piacenza e l’Irlanda, si esibiranno dal vivo i Clover, sestetto di musicisti che tengono alta la bandiera dell’Irish Traditional Music nella nostra città.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.