Quantcast

“Traffico e prostituzione, pericolo sulla via Emilia”. La segnalazione

"E’ la seconda volta - scrive una lettrice - che, tornando a casa, a Pontenure, mi trovo in una situazione di pericolo: per colpa della frenesia dei clienti delle prostitute, si è testimoni delle manovre più strane"

Più informazioni su

“E’ la seconda volta che, tornando a casa, a Pontenure, mi trovo in una situazione di pericolo. Come è noto la rotonda dopo il ponte del Nure (dove è collocato l’imbocco della tangenziale), è fiorente luogo di prostituzione. E, proprio lì, per colpa della frenesia dei clienti, si è testimoni delle manovre più strane”. La segnalazione arriva alla nostra redazione da una lettrice.

“Un mese fa, ad esempio – scrive – scendendo dal ponte (andando quindi, da Piacenza, in direzione Pontenure/Fiorenzuola), sono rimasta abbagliata da un automobilista che percorreva la carreggiata in senso di marcia opposto al mio. Questa persona, infatti, per intercettare le prostitute collocate nello stradello, che un tempo portava all’Avicola Valnure e alla Duegi, aveva pensato bene di azionare gli abbaglianti senza interessarsi degli automobilisti in arrivo”.

“La seconda situazione, testimoniata dalla fotografia che allego, è avvenuta pochi giorni fa. Nel primo pomeriggio scendo dal ponte e, sulla parte della carreggiata che sto percorrendo, trovo un camion fermo, con il camionista che contratta con una prostituta. Un altro camion, invece, è in arrivo nell’altra parte della carreggiata. No, non mi arrischio nel sorpasso (sono una donna, non sono giovane e non guido un bolide). Mi fermo ed aspetto che la contrattazione finisca. Scatto la foto e spero che non mi tamponino. Intanto, dietro di me, si crea una piccola colonna di macchine ed i clacson diventano bollenti”.

“Non voglio addentrarmi nell’amplio tema prostituzione – conclude – Mi chiedo se sia possibile, in che modo (e a chi spetti), almeno evitare situazioni come quelle che ho descritto”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.