Quantcast

Caccia, stagione al via il 21 settembre. Il calendario

Maggiori tutele per le specie in condizioni più critiche

Più informazioni su

La Giunta provinciale ha adottato il calendario venatorio provinciale per la stagione 2014/2015. Il giorno da segnare per gli appassionati è domenica 21 settembre con l’anticipo sull’apertura della caccia al cinghiale, che si concluderà pertanto il 21 dicembre.

“Il calendario, condiviso con la consulta faunistico – venatoria e i componenti degli Atc provinciali, – spiega l’assessore provinciale alla Tutela faunistica Manuel Ghilardelli – mantiene sostanzialmente la struttura dello scorso anno, in un’ottica di semplificazione delle procedure e di una maggiore trasparenza nell’attività venatoria”.

Le novità introdotte, fra cui una maggiore apertura alla cinofilia, sono tese da un lato alla tutela delle specie in condizioni più critiche: “In particolare per la lepre, specie in forte declino – ricorda Ghilardelli – sono state introdotte le fascette inamovibili ed è stato previsto un carniere stagionale unico complessivo provinciale di quattro lepri per cacciatore, indipendentemente dal numero di Atc a cui si è iscritti”.

“Dall’altro lato si è prestata forte attenzione alle tematiche della sicurezza, introducendo l’obbligo per i cacciatori di indossare un capo ad alta visibilità”.

La caccia negli ATC provinciali è consentita dal 21 settembre, ad eccezione della Starna (vietata in tutti gli ATC), con alcune limitazioni relative alla caccia alla lepre, al fagiano (entrambe consentite fino al 30 novembre) e alla pernice rossa. L’addestramento e l’allenamento dei cani da caccia è consentito dal 17 agosto al 18 settembre dalle ore 7 alle 20, escluse le giornate di martedì e venerdì. I cani utilizzati nell’attività venatoria devono essere regolarmente iscritti ed identificati presso l’anagrafe canina. L’addestramento dei cani, effettuato senza armi, sarà comunque possibile fino al 31.12, nelle zone consentite, annotando la giornata sul tesserino regionale. Tali giornate entreranno nel computo di quelle utilizzate per l’esercizio venatorio.

Dal 1 dicembre al 31 gennaio successivo, negli ATC e nelle aziende faunistico-venatorie provinciali, la volpe ed i corvidi sono cacciabili esclusivamente da soggetti appartenenti a squadre nominativamente comunicate alla Provincia. Nello stesso periodo la caccia alla Volpe potrà essere effettuata anche da appostamento,secondo le modalità previste dagli Indirizzi regionali (DGR n° 467/2014), previa comunicazione all’ATC delle località di appostamento

Nel mese di settembre, negli ATC PC1, PC2 e PC6 la caccia alla tortora potrà essere effettuata, da appostamento, fino alle 13, e con limite di carniere giornaliero di 5 capi, esclusivamente nelle giornate del 4, 7 e dell’11 (ad eccezione delle Zone di Protezione Speciale). Dal 1 al 31 gennaio la caccia all’avifauna migratoria è consentita esclusivamente nelle giornate di giovedì, sabato e domenica (giovedì e domenica nei Siti Rete Natura 2000).

ORARI VENATORI – La caccia alla fauna selvatica stanziale e migratoria è consentita secondo orari definiti, che prevedono la chiusura della caccia in ATC alle ore 13 dal 21.9 al 5.10. Negli ATC PC2 e 4 dal 6.10 al 19.10 la caccia alla fauna stanziale si concluderà alle ore 14. In luglio e agosto, nei giorni di sabato e domenica, la caccia di selezione agli ungulati è vietata tra le ore 8.30 e 18 e, nella stagione, si conclude un’ora dopo la caccia alla stanziale.  

CACCIA ALLA LEPRE – La caccia alla lepre è consentita fino al 30.11 con un carniere stagionale unico complessivo provinciale di 4 lepri per cacciatore, indipendentemente dal numero di Atc a cui si è iscritti. La caccia non può essere esercitata in gruppi di più di quattro cacciatori, i quali non possono condurre complessivamente più di sei cani, ovvero una muta.

Si ricorda che al termine della stagione venatoria, e comunque entro il 15 marzo 2015, è obbligatoria la restituzione, a ciascun ATC di appartenenza, della “Scheda riepilogativa abbattimenti” debitamente compilata. Entro la stessa data devono anche essere riconsegnati il talloncino e le fascette per il prelievo della Lepre, da applicare immediatamente dopo l’uccisione di ogni esemplare, eventualmente inutilizzate.

Il calendario venatorio della Provincia di Piacenza per la stagione 2014-2015

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.