Quantcast

Cavalli (Lega Nord): “Divieto di elemosina anche a Piacenza”

 Divieto e confisca delle elemosine a Piacenza e in provincia. Il consigliere regionale leghista Stefano Cavalli chiede ai sindaci

Più informazioni su

CAVALLI (LN): “DIVIETO E CONFISCA DI ELEMOSINE ANCHE A PIACENZA”

IL CONSIGLIERE REGIONALE CHIAMA DOSI E COLLEGHI: “STOP AL RACKET. PRENDERE ESEMPIO DAL MODELLO-PADOVA”. LA STRETTA RIGUARDEREBBE ANCHE I PARCHEGGIATORI ABUSIVI E I NOMADI. “FENOMENO DILAGANTE”

PIACENZA – Divieto e confisca delle elemosine a Piacenza e in provincia. Il consigliere regionale leghista Stefano Cavalli chiede ai sindaci, a cominciare dal primo cittadino del comune capoluogo, Paolo Dosi, di prendere ad esempio il “modello-Padova”, dove il neosindaco leghista Massimo Bitonci ha attuato una decisa stretta contro l’accattonaggio molesto.

“Si mettano in atto adeguate misure per contrastare il fenomeno, che troppo spesso nasconde un autentico racket, con allarmante coinvolgimento di minori, sfruttati per ottenere denaro. I comuni piacentini, nei propri regolamenti di polizia urbana, introducano quindi il divieto di richiesta di elemosina e denaro sulla pubblica via, prevedendo, in caso di infrazione, la sanzione accessoria della confisca del denaro”. Inteso che il giro di vite riguarderebbe anche i parcheggiatori abusivi che “dilagano, da piazza Cittadella alla stazione” e i campi nomadi. Il provvedimento prevede infatti “il divieto di bivacco nelle aree di parcheggio e sosta”.

Cavalli precisa che simili misure, già annunciate a Padova, sono state abbracciate anche da alcuni comuni a guida Pd, Vicenza è uno di questi. “Nessuna bandierina di partito, il contrasto al crimine dilagante dev’essere un obiettivo di tutti”. “Non è pensabile che un’amministrazione pubblica tolleri fenomeni come l’accattonaggio, che nasconde sfruttamento e illegalità”. “I sindaci sono il primo presidio del territorio, è loro dovere e missione prevenire e contrastare il degrado”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.