Quantcast

Chiaravalloti (Siap) “Di cosa parliamo quando si discute di sicurezza”

Sandro Chiaravalloti segretario provinciale Siap di Piacenza interviene sulla questione sicurezza. 

Più informazioni su

Sandro Chiaravalloti segretario provinciale Siap di Piacenza interviene sulla questione sicurezza

Sicurezza, sicurezza e ancora sicurezza. Una nuova impennata nel dibattito sulla sicurezza in questo periodo nero che tutta l’Italia sta attraversando grazie ai governi, nessuno escluso, che si sono succeduti dal 2002 ad oggi. Statistiche, soluzioni, e chi ne ha più ne metta, si susseguono vertiginosamente nei vari comunicati stampa. Ma di che cosa si vuole parlare? Questa sera, mentre scrivo, nella città di Piacenza c’è una sola volante composta da due agenti che sommando i loro anni di servizio effettivo tra i due il totale dovrebbe essere pari a due. 

 
Ma di che cosa si parla? L’altro giorno un Agente in prova, non ancora effettivo, fresco fresco dal corso di Polizia, che non può ancora effettuare determinati servizi operativi, dopo essere stato comandato di servizio il giorno prima sino all’ una di notte, dopo 4 ore è dovuto partire per un accompagnamento di uno straniero fuori regione alla faccia del riposo psicofisico, alla faccia delle direttive dipartimentali, alla faccia della sicurezza per gli agenti.

Ma di che cosa vogliamo parlare? Ma cari specialisti della sicurezza, cari politici che a secondo del colore del governo di turno dite la vostra: ma dove siete quando urliamo? E sia chiaro, che per me, esserci vuol dire ragionare con fatti e con giudizio, e non fare a gara a chi la dice più grossa! Esserci vuol dire, sapendo come vanno le cose, impegnarsi per una polizia democratica, civile, coordinata, ben retribuita, con mezzi e leggi adeguate e con una dirigenza capace che non sia sponsorizzata dalla politica di turno per carriere assurde che noi tutti poliziotti abbiamo potuto assistere negli anni.

Il Siap nei prossimi giorni si riunirà e ragionerà su cosa fare per attirare seriamente l’attenzione e speriamo che tutti coloro che seriamente vogliono ragionare con noi, con il sindacato dei poliziotti, con il sindacato più rappresentativo a Piacenza, ci siano davvero e con serietà.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.