Quantcast

“Il riposo di Augusto”. Grande festa a Rivergaro tra mercatini e concerti foto

Ferragosto a Rivergaro si festeggia in piazza. Ieri concerto dell’eclettico rocker emiliano, Little Taver & his Crazy Alligators

Ferragosto a Rivergaro si festeggia in piazza. Anche quest’anno l’associazione H350 con la collaborazione del Comune, della Pro Loco e dei bar, ha organizzato la giornata di musica e divertimento “Il riposo di Augusto”.

Si inizia fin dal mattino con il mercatino del riuso e dell’antiquariato che da via San Rocco giunge fino alla piazza; alle 18 musica con il dj Bopintrouble, un progetto che nasce dalla passione per diversi generi musicali dall’indie rock all’elettronica, un vero e proprio crossover musicale.

Street food, birra e cocktails accompagnano verso il concerto dell’eclettico rocker emiliano, Little Taver & his Crazy Alligators; non solo note di rock’n’roll e swing, bensì uno spettacolo per tutti.

Il rocker di Correggio è cresciuto musicalmente con l’amico di sempre Luciano Ligabue (che lo ha voluto nel suo primo film “Radiofreccia” nella parte di Kingo, e ad accompagnarlo in alcuni concerti come presentatore, gruppo spalla o radiocronista per alcune dirette RAI)

“Un pazzo scatenato. Se vuoi identificarlo è quello che in “Radiofreccia” si veste da Elvis e fa lo spettacolo durante il matrimonio: è una forza della natura, in realtà è lui la vera rockstar di Correggio. Se va bene, io arrivo secondo. I suoi non sono semplici spettacoli musicali, fa sempre ingressi trionfali: una volta si è fatto depositare sulla scena da una gru, un’altra volta è arrivato su un trattore, un’altro ancora su un cavallo” Luciano Ligabue intervistato da Massimo Poggini su MAX di Novembre ’07

Giù il cappello per l’unico, inimitabile, originale Rocker Emilano; Ladies & Gentlemen, from Correggio, Mr. Little Taver, il più improbabile, (mal) riuscito folle incrocio tra Elvis, Buscaglione, John Belushi, Little Tony mai apparso sul pianeta terra.

A proseguire la serata, dj set con Gianni Fuso, organizzatore Festival Beat, ma soprattutto vero e proprio appassionato di musica anni ‘50-’60-’70 su vinili 45 giri.

Tra una canzone e l’altra la possibilità di partecipare al torneo di calcio saponato, organizzato dal Bar del Parco, presso le Rive del Trebbia e poi dopo tanto “riposo” la possibilità di dormire al River Camping, per proseguire il fine settimana sempre a Rivergaro, con musica alla festa della Pubblica Assistenza Sant’Agata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.