Quantcast

Il Teatro del Cerchio a Gragnano per Lultimaprovincia

Venerdì 29 agosto settimo appuntamento della 23sima edizione del festival Lultimaprovincia.

Più informazioni su

Venerdì 29 agosto settimo appuntamento della 23sima edizione del festival Lultimaprovincia.

Gragnano – Piazza della Pace
29 agosto – h. 21

TEATRO DEL CERCHIO

“OLLETO, OTELLO ALL’INCONTRARIO”

Teatro ragazzi

IN CASO DI BRUTTO TEMPO lo spettacolo si terrà presso il centro culturale

LULTIMAPROVINCIA edizione 2014 è ospitata dai seguenti Comuni:
Piacenza, Gragnano, Podenzano, Rottofreno, Rivergaro, San Giorgio, Vigolzone
con l’appoggio di:
Regione Emilia Romagna, Provincia di Piacenza e Fondazione Piacenza e Vigevano

INFO LINE:
Mobile 39 342 9189989
www.manicomics.com
direzioneartistica@manicomics.com

Gragnano – Piazza della Pace
29 agosto – h. 21

TEATRO DEL CERCHIO

“OLLETO, OTELLO ALL’INCONTRARIO”

Teatro ragazzi

con Mario Mascitelli, Stefano Cutaia e Martina Vissani

testo e regia: Mario Mascitelli

Si può raccontare il dramma della gelosia più famoso del mondo, con il linguaggio della commedia dell’arte?
Perché no, se si vuole raccontare al pubblico come a volte le persone si presentino “mascherate” di buone o cattive intenzioni e di come, dietro una parola, si possa celare l’invidia e la cattiveria dei molti Iago sparsi per il mondo.
Olleto (Otello al contrario) attraverso un divertente gioco di doppi sensi, di uguali e contrari, mostra il rovescio della medaglia di alcune situazioni della vita e l’importanza di dimostrare a volte flessibilità e apertura mentale.
In scena gli attori ripercorrono con leggerezza una delle opere più famose di Shakespeare in maniera sottile e divertente, senza abbandonare il riferimento al grande classico, che tocca anche la tematica delle differenze , grazie anche all’utilizzo delle maschere della Commedia dell’Arte. È prevista l’interazione con il pubblico mediante il coinvolgimento di due spettatori, presi a caso tra i presenti, che interpreteranno i personaggi di Cassio e Desdemona grazie ai suggerimenti che verranno impartiti loro, bisbigliati nelle orecchie, durante lo spettacolo

La Compagnia
Teatro come cerchio di energia in movimento, come luogo dove accogliere e abbracciare…
Crediamo in un teatro come occasione di aggregazione e di ricerca, un teatro che sia luogo della necessità, dell’urgenza delle passioni, non un teatro di consumo ma un teatro che “consuma” energie creative e le rielabora per realizzare proposte performative e di spettacolo in opposizione alle tante proposte mediatiche facili e di rapida fruizione.
Un teatro da vivere non solo come svago e intrattenimento ma come momento importante e cruciale in un libero tragitto, personale e collettivo, di educazione all’arte non solo per chi studia teatro ma anche e soprattutto per il pubblico.
Un teatro che sia lo spazio dove i sogni prendono forma, ma anche sguardo incantato sugli accadimenti e sul presente. (Teatro del Cerchio)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.