Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - Cinema

La prima serata di Concorto, al via la competizione PROGRAMMA foto

“Nonostante” e “Grazie”. Due parole chiave per il Concorto Film Festival. Due parole con cui Francesco Barbieri ha voluto aprire la tredicesima edizione del concorso di cortometraggi.

Più informazioni su

CONCORTO, PRIMA SERATA

“Nonostante” e “Grazie”. Due parole chiave per il Concorto Film Festival. Due parole con cui Francesco Barbieri ha voluto aprire la tredicesima edizione del concorso di cortometraggi. “Nonostante”, per ricordare la passata edizione. “Grazie” per presentare l’attuale. Di fronte a una platea ricchissima che non si è fatta spaventare dal tempo incerto e ha affollato Parco Raggio, Barbieri ha ricordato le difficoltà della dodicesima edizione quando «nonostante le difficoltà economiche siamo riusciti con determinazione e passione a offrire a Pontenure e a Piacenza lo spettacolo del festival».

E dal quel ricordo è nato il “grazie” che incorona l’edizione 2014. «Grazie agli sponsor che hanno creduto in noi, grazie a tutti coloro che hanno lavorato e lavorano per realizzare il festival, grazie a chi crede nel nostro lavoro». Un grazie ripreso dal sindaco di Pontenure Manola Gruppi e girato a Roberto Modenesi, assessore alla cultura e alle politiche giovanili.

Un grazie che l’assessore del Comune di Piacenza Giulia Piroli, chiamata sul palcoscenico da Claudia Praolini per presentare il progetto vincitore del premio Gaep Open Source di Federico Maccagni e Marcello Lega, Luca Maniscalsco con animazioni di Liza Schiavi, ha ripreso e allargato a tutta la macchina di Concorto e ai giovani. Alessandro Zucconi ha presentato la selezione dedicata al Belgio che ieri sera ha presentato Intus di Gary Seghers.

Otto i film che ieri sera si sono dati battaglia per l’Asino d’oro. Tre i film francesi. L’opera di Hu Wei, che nel suo La lampe au beurre de yak lancia una denuncia contro la cementificazione del Tibet. La divertente vicenda di Yvette, attrice 86enne in attesa della chiamata del suo agente, raccontata da François Raffenaud nel suo Le bout du fil. Il corto di Vincent Mariette, Les lezards, storia di un appuntamento al buio che due amici danno a una ragazza in un bagno turco. Animazione made in Italy con Planets di Igor Imhoff, storia del viaggio di due ragazzi nell’universo, un gioco che i due non riescono a governare e finiscono con l’essere sopraffatti da regole che non comprendo.

Cosa succede quando finisce una storia d’amore ce lo raccontano la venezuelana Maria Ruìz nel suo Des (pecho)truccion e Adriano Valerio in 37° 4s. Mentre Fáuston Da Silva ha raccontato i “pericoli-miracoli” della lettura in Meo Amigo Nietzsche.

Un documentario poetico che ritrae il mondo dell’industria ittica quello di Astra Zoldnere in Juras Nauda.
Al termine delle proiezioni, è stata inaugurata la mostra fotografica di Massimo Bersani “Ritratti d’artista” che farà da cornice alle proiezioni dei 25 film fuori concorso proiettati tutte le sere alla Serra di Villa Raggio.

Un grazie agli sponsor Regione Emila Romagna, Provincia e Comune di Piacenza, Comune di Pontenure Fondazione di Piacenza e Vigevano, Iren, Valcolatte, Cammi e Beretta, Agriturismo la Rondanina, PharmExtracta, Coop Eridania, Emila Imformatica, Copra Elior e Musetti.
In caso di maltempo le proiezioni si svolgeranno al cinema Omi.

IL PROGRAMMA DI DOMENICA

Il programma delle proiezioni di lunedì 25 agosto

ore 21 – SCHERMO PRINCIPALE

– FOCUS BELGIO: U.H.T., di Guillaume Senez, Fiction, 18′

– THE WORLD, di Daniel Remón, Spagna, Fiction, 11′

– ASTIGMATISMO (Astigmatism), di Nicolai Troshinsky, Spagna, Animazione, 4′

– LE JOUR A VAINCU LA NUIT (The day has conquered the night) di Jean-Gabriel Périot, Francia, Documentario, 28′

– ALTE SCHULE (Old School) di Ilker Catak, Germania, Fiction, 7′

– Noah, di Patrick Cederberg e Walter Woodman, Stati Uniti, Fiction, 17′ LAGO FF

– THE RINGER, di Chris Shepherd, Francia-Regno Unito, Fiction-Animazione, 17′

– SPACER, di Filip Jacobson, Polonia, Documentario

ore 23:15 – SPAZIO SERRA

– TOTO, di Zbigniew Czapla, Polonia, Animazione, 12′

– AN ADVENTUROUS AFTERNOON, di Ines Christine Geisser and Kirsten Carina Geisser, Germania, Animazione, 6′

– ALLES WAS IRGENDWIE NÜTZT (All What is Somewhat Useful), di Pim Zweier, Olanda, Documentario, 8′

– BOOM (Tree), di Myle Monik, Belgio, Sperimentale, 5′

– SIMULACRA, di Ivana, Bosnjak, Thomas Johnson, Croazia, Animazione, 5′

– KURGAN, di Igor Imhoff, Italia, Animazione Sperimentale, 5′

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.