Quantcast

Prevenzione dei furti in stazione. Anche a Piacenza la segnaletica dedicata

Volantini dalla grafica immediata e di facile comprensione - in otto lingue (italiano, inglese, francese, tedesco, russo, spagnolo, cinese e giapponese) - e una specifica cartellonistica saranno presenti nei prossimi giorni nelle principali stazioni ferroviarie

Più informazioni su

Riconoscere, prevenire ed evitare gli stratagemmi utilizzati più frequentemente nelle stazioni e nei treni più affollati da ladri di bagagli, venditori abusivi, truffatori e borseggiatori, quando maggiore è la disattenzione del viaggiatore.

È l’obiettivo della campagna informativa “Stai attento! fai la differenza”, promossa dal Gruppo FS Italiane e dalla Polizia Ferroviaria, presentata oggi a Roma da Claudio Caroselli, Direttore del Servizio Polizia Ferroviaria, e Franco Fiumara, Direttore Centrale Protezione Aziendale del Gruppo FS Italiane.

Volantini dalla grafica immediata e di facile comprensione – in otto lingue (italiano, inglese, francese, tedesco, russo, spagnolo, cinese e giapponese) – e una specifica cartellonistica saranno presenti nei prossimi giorni nelle principali stazioni ferroviarie e a bordo dei treni. In particolare in Emilia Romagna le stazioni interessate saranno Bologna, Rimini, Reggio Emilia AV e Piacenza.

Saranno distribuiti anche adesivi con i messaggi della campagna mentre verranno proiettate alcune animazioni video sui monitor dei grandi scali ferroviari, sugli schermi delle emettitrici self service, a bordo dei Frecciarossa, nelle biglietterie e nei FrecciaClub. Questi filmati saranno accessibili anche dalle pagine del Magazine La Freccia, il mensile per i viaggiatori di FS Italiane, attraverso la realtà aumentata attivabile con il proprio smartphone. Adottare i comportamenti cautelativi indicati nel materiale informativo aiuterà i viaggiatori a non essere vittime di furti e truffe.

Nei primi 7 mesi dell’anno, su tutto il territorio nazionale sono stati 1.437 i furti in stazione, 2.045 quelli a bordo treno e 182 i dipendenti del Gruppo FS Italiane aggrediti mentre svolgevano attività di controllo e di tutela dei viaggiatori. Complessivamente 795 le persone arrestate dagli organi di Polizia e 7.425 quelle denunciate all’Autorità Giudiziaria.

Da gennaio a luglio, invece, i furti nelle stazioni dell’Emilia Romagna sono stati 134 e 236 quelli a bordo treno. Nello stesso periodo sono stati 19 in Emilia Romagna i dipendenti aggrediti.

“Con l’iniziativa “Stai attento! fai la differenza” – spiega Franco Fiumara, Direttore Centrale Protezione Aziendale del Gruppo FS Italiane – vogliamo  dare ai nostri clienti informazioni sui comportamenti tipici delle persone che intendono approfittarsi delle loro distrazioni. La sicurezza e la protezione personale, durante il viaggio in treno e nelle stazioni, incomincia, infatti, anche da piccoli ma significativi accorgimenti. Grazie a questa campagna informativa ci proponiamo di sensibilizzare i viaggiatori a un’attenzione più consapevole verso le persone che con stratagemmi cercano di avvicinarli e, conseguentemente, ad una maggiore cura degli effetti personali. Attenzioni che, anche grazie all’intenso lavoro degli operatori della Protezione Aziendale del Gruppo FS Italiane e degli agenti di Polizia Ferroviaria, garantiscono un viaggio più tranquillo, sereno e sicuro”.

Con questa campagna – afferma Claudio Caroselli, Direttore del Servizio Polizia Ferroviaria – vogliamo mettere in guardia i viaggiatori, specialmente stranieri, i quali spesso ripongono la loro fiducia su soggetti pronti ad approfittarne, che si improvvisano di volta in volta facchini, addetti alle biglietterie o informatori turistici e finiscono per truffarli o derubarli. Sensibilizzando l’utenza ferroviaria si può pervenire, infatti, ad forma di collaborazione attiva idonea a rendere maggiormente incisiva l’attività di prevenzione e repressione posta in essere quotidianamente dalla Polizia ferroviaria”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.