Quantcast

Progetto #scuolesicure al via in 7 istituti piacentini

Sono 123 gli istituti dell’Emilia-Romagna interessati da #scuolesicure, il piano per l’edilizia scolastica varato del Governo Renzi.

Più informazioni su

Sono 123 gli istituti dell’Emilia-Romagna interessati da #scuolesicure, il piano per l’edilizia scolastica varato del Governo Renzi. La lista completa è disponibile sul sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (www.istruzione.it): 1.639 le #scuolesicure che, in tutta Italia, saranno interessate dagli interventi di messa in sicurezza ed agibilità del piano per l’edilizia scolastica del governo.

A Piacenza le scuole sono 7 scuole: la scuola primaria di Alseno (adeguamento alle norme di prevenzione incendi e potenziamento uscite di sicurezza per 35mila euro), la primaria di Agazzano (adeguamento alle norme di prevenzione incendi per 54604,89 euro), la scuola d’infanzia di San Pietro in Cerro (adeguamento alle norme di sicurezza in materia impiantistica per 30000 euro). Ancora: la secondaria di Castelvetro (adeguamento a norme di contenimento dei consumi energetici per 39350 euro), la secondaria di Carpaneto Piacentino (adeguamento alle norme di sicurezza in materia impiantistica per 43000 euro), la scuola media Dante Alighieri (superamento barriere architettoniche per 54720 euro). Infine lavori interesseranno il plesso scolastico di Castell’Arquato al fine di adeguamento alle norme di sicurezza in materia impiantistica: alla scuola di infanzia verranno eseguiti lavori per  27.423,06 euro, all’elementare Illica per 31.140,46 euro, alla Boselli Bonini di Vigolo Marchese per 32.121,30 euro.

Grazie ai 400 milioni della delibera Cipe dello scorso 30 giugno saranno coperti 1.639 interventi che erano rimasti esclusi dal cosiddetto “decreto del Fare”. Le aggiudicazioni avverranno con iter agevolato per consentire una rapida partenza delle opere che hanno un valore medio di 160.000 euro. Sindaci e Presidenti di Provincia saranno infatti, per queste procedure, commissari straordinari. Il Miur sta scrivendo loro per comunicare che sono autorizzati ad avviare subito le gare, con pubblicazione del relativo bando, o ad affidare i lavori in caso di gare già espletate.

Ci sarà tempo fino al prossimo 31 dicembre per l’assegnazione degli interventi. La riunione odierna del Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica) ha infatti deliberato la proroga dalla scadenza iniziale del 30 ottobre 2014 alla nuova scadenza del 31 dicembre.

Altri 381 interventi, presenti sempre nelle graduatorie del dl del ‘Fare’, saranno finanziati con i ribassi d’asta. Sempre con i ribassi si finanzieranno fino a ulteriori 845 interventi, per il conseguimento del certificato di agibilità e per il completamento della messa a norma, previsti dal decreto del Miur numero 267. E’ da oggi attiva, poi, la seguente pagina web dedicata al Piano per l’Edilizia: http://www.istruzione.it/edilizia_scolastica/. Un portale su cui saranno caricati documenti, normativa, FAQ, utili per i cittadini e le Amministrazioni locali.

GLI INTERVENTI, ELENCO

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.