Quantcast

Rdb Terrecotte, accordo per la richiesta di cassa integrazione

Dodici mesi per i 25 lavoratori degli stabilimenti di Cadeo e Borgonovo

Più informazioni su

È stato sottoscritto lunedì mattina in Provincia l’accordo finalizzato alla richiesta presso il Ministero del Lavoro per la cassa integrazione guadagni straordinaria per procedura concorsuale di 12 mesi per i 25 lavoratori degli stabilimenti di Cadeo e Borgonovo di Rdb Terrecotte. All’incontro hanno partecipato i rappresentanti sindacali Marco Carini (Fillea Cgil), Ivan Bersani (Cisl) e Dario Bellocchi (Feneal Uil), il curatore fallimentare avvocato Corrado Schiaffonati insieme ai rappresentanti della Provincia e della Direzione Territoriale del Lavoro.

“Un accordo positivo e importante per i lavoratori – commentano i sindacati – che si somma all’impegno da parte del curatore fallimentare di attivarsi al più presto per procedere alla vendita dei complessi aziendali”.

Soddisfazione espressa anche dallo stesso curatore fallimentare avvocato Schiaffonati: “Ringrazio la Provincia di Piacenza con il presidente Trespidi e i sindacati che hanno lavorato perché in brevissimo tempo si giungesse ad un accordo molto positivo per tutelare i lavoratori che vivono una situazione di grande difficoltà”. “Il mio impegno è massimo per arrivare nel più breve tempo possibile ad una cessione degli stabilimenti e al ricollocamento dei lavoratori”.

“Come Provincia – sottolinea il presidente Massimo Trespidi – ci siamo attivati in tempi brevissimi favorendo il dialogo tra le parti, che ringrazio per la loro disponibilità, per fare in modo che ai lavoratori venissero date le più ampie garanzie possibili”. “Nell’ambito della realtà odierna e in un quadro per l’azienda precario e incerto, quello raggiunto è il miglior risultato possibile in questo momento”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.