Quantcast

Sicurezza, Girometta (Fi): “Più risorse per la polizia locale”

Sicurezza, la consigliera comunale di Piacenza Maria Lucia Girometta (Forza Italia) chiede un maggiore impegno dell'amministrazione comunale

Più informazioni su

Sicurezza, la consigliera comunale di Piacenza Maria Lucia Girometta (Forza Italia) chiede un maggiore impegno dell’amministrazione comunale, con una serie di azioni da mettere in pratica da subito. Lo fa con una mozione presentata all’esame dell’assemblea di Palazzo Mercanti nella quale sostiene che “negli ultimi mesi il problema sicurezza nella città di Piacenza si è riproposto in maniera drammatica a causa di alcuni episodi che hanno interessato i media locali e nazionali, pertanto è necessario: 

potenziare al massimo l’organico della Polizia Locale (anche alla luce dell’agitazione e delle richieste del medesimo), riorganizzare lo stesso corpo della Polizia locale, dotandolo degli strumenti necessari per affrontare serenamente l’attività quotidiana, investire maggiori risorse nel settore della viabilità e della pubblica illuminazione, richiedere alla Regione mezzi economici per dotare le zone più a rischio delle città di strumenti tecnologici di sicurezza (videosorveglianza), far partire dall’anno scolastico in corso, una campagna di sensibilizzazione in tutte le scuole della città sul tema della legalità, integrazione e della sicurezza, investire maggiori risorse economiche nel settore dei servizi sociali da utilizzare per una migliore integrazione di tutte le sacche di emarginazione con particolare attenzione al recupero di giovani con disagio sia di carattere economico che familiare. 

Il testo della mozione


Considerato che
Molti altri eventi malavitosi hanno destato preoccupazione e timore nella comunità Piacentina, come furti e tentati furti in abitazioni – anche di amministratori locali (come testimoniano i recenti episodi di cronaca) – rapine e razzie presso attività commerciali, traffico e spaccio di sostanze stupefacenti.
La continua e grave escalation del fenomeno criminoso sta notevolmente allarmando l’opinione pubblica, provocando rabbia, paura e una sensazione di angosciante di impotenza, in modo particolare nelle zone periferiche della città.

Ritenuto che
Il tessuto sociale della nostra comunità è composto, per la maggioranza, da persone oneste, sane e laboriose, che si attivano ogni giorno per progredire e far fronte alle varie problematiche.

Ravvisato che
Le forze dell’ordine presenti sul territorio, nonostante un’incisiva lotta al crimine garantita quotidianamente, non risultano sufficienti al fine di contrastare i fenomeni criminali, sempre maggiormente diffusi – come è stato segnalato dallo stesso Sindaco;
Nella consapevolezza che il problema della sicurezza pubblica non possa risolversi semplicemente ed esclusivamente con l’intervento e l’aumento delle forze dell’ordine senza un contributo importante delle amministrazioni comunali, provinciali e regionali;

Atteso che
Occorre incidere anche e soprattutto sulle cause, e non solo sugli effetti delle azioni delittuose; in questo senso sia necessario intensificare i rapporti tra cittadini, governo locale e e forze dell’ordine, al fine di avviare un’ opera di prevenzione del crimine;

IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA

A potenziare al massimo l’organico della Polizia Locale (anche alla luce dell’agitazione e delle richieste del medesimo). .

A riorganizzare lo stesso corpo della Polizia locale, dotandolo degli strumenti necessari per affrontare serenamente l’attività quotidiana.

Ad investire maggiori risorse nel settore della viabilità e della pubblica illuminazione.

A Richiedere alla Regione mezzi economici per dotare le zone più a rischio delle città di strumenti tecnologici di sicurezza (videosorveglianza).

A far partire dall’anno scolastico in corso, una campagna di sensibilizzazione in tutte le scuole della città sul tema della legalità, integrazione e della sicurezza.

Ad investire maggiori risorse economiche nel settore dei servizi sociali da utilizzare per una migliore integrazione di tutte le sacche di emarginazione con particolare attenzione al recupero di giovani con disagio sia di carattere economico che familiare.

M. Lucia Girometta
Consigliere Comunale Forza Italia

L’Urgenza è motivata dalla situazione di estrema criticità della città in tema di “sicurezza” e dalla scarsa percezione della stessa da parte dei cittadini .
Piacenza 23.08.2014

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.