Abbonamenti bus, protestano i genitori “Costretti a acquistare biglietti semplici”

Dopo la segnalazione di una lettrice, riguardo agli abbonamenti bus di Seta rimasti al palo, in attesa di nuovi aumenti, ecco arrivare un’altra denuncia di un genitore, il quale denuncia lo stesso problema.

Più informazioni su

Dopo la segnalazione di una lettrice, riguardo agli abbonamenti bus di Seta rimasti al palo, in attesa di nuovi aumenti, ecco arrivare un’altra denuncia di un genitore, il quale denuncia lo stesso problema. La scuola sta per iniziare, ormai mancano pochi giorni, e i nuovi abbonamenti non sono disponibili. Le famiglie quindi non possono far altro che acquistare biglietti singoli, con conseguente aumento dei costi. “Se non è vessazione questa” si sfoga il genitore. Di seguito, ecco la mail inviata in redazione. 

“Gli utenti di Seta possono ricaricare l’abbonamento del bus anche tramite smartphone o tablet, tramite le app gratuite disponibili per sistemi operativi Android e Apple che consentono ai titolari di abbonamenti – annuali o mensili – di rinnovare la propria tessera in maniera facile, rapida e sicura. E’ inoltre possibile ricevere direttamente sul telefonino informazioni su percorsi e orari delle linee di trasporto pubblico urbano ed extraurbano di Modena, Reggio Emilia e Piacenza, trovare il proprio percorso personalizzato e visualizzare la rivendita più vicina o le tariffe di biglietti e abbonamenti.
 
Sono due le app a disposizione degli abbonati Seta, entrambe scaricabili gratuitamente collegandosi alla sezione “Tariffe” del sito internet www.setaweb.it: la app aziendale “Seta” e l’app gratuita “Go Bemoov”, realizzata dal consorzio Movincom e gestita tramite il servizio bysmart di CartaBCC.
 
Entrambe sono scaricabili gratuitamente e senza vincoli di utilizzo anche su Apple Store ed Android Market. L’operazione di ricarica, invece, prevede un costo aggiuntivo rispetto al costo nominale dell’abbonamento Seta acquistato”.
 
 
Peccato che molte scuole – scrive un genitore alla redazione di PiacenzaSera.it – inizino le attività scolastiche con alcuni giorni di anticipo (le prime iniziano già il 5 settembre) e Seta a Piacenza si rifiuta di rilasciare l’abbonamento annuale anche rivolgendosi all’ufficio centrale (altro che smartphone, tablet e app gratuite). Ma vi sembra sensato!!?? .. tutto questo perchè c’è in ballo la volontà di effettuare un aumento. A mio avviso credo si tratti di una grave infrazione. Saremo costretti ad acquistare biglietti di corsa semplice fino a quando non sarà disponibile il nuovo abbonamento (con aumento). Se non è vessazione questa …!

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.