Quantcast

Al Teatro Comunale Filodrammatici riflettori accesi su “Be legend!”

Eroi tragici e personaggi storici portati in scena attraverso una reinvenzione del loro passato

Più informazioni su

Eroi tragici e personaggi storici portati in scena attraverso una reinvenzione del loro passato. L’infanzia di Amleto, Giovanna d’Arco e Hitler concretizzata, sul palcoscenico, nel corpo di bambini scelti e coinvolti direttamente nella nostra città. Prosegue con “Be legend!” del Teatro Sotterraneo, in programma venerdì 3 ottobre alle ore 21 al Teatro Comunale Filodrammatici di Piacenza, il Festival di Teatro Contemporaneo “L’altra scena” organizzato da Teatro Gioco Vita con Fondazione Teatri e Comune di Piacenza, con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano, Tecnoborgo, Cariparma, Iren Emilia e la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita.

“Be legend!” è un progetto seriale, una docufiction a puntate che ripensa l’identikit infantile di alcuni personaggi storici o dell’immaginario divenuti leggenda. Ogni puntata un nome. Ogni città un bambino diverso che in ventiquattrore prova a incarnare una personalità eminente per come poteva essere a 10 anni: i gesti, l’ambiente, i giochi. «Cerchiamo nel cucciolo le tracce del mito adulto o gliele mettiamo addosso, costruendo una sorta di profezia a ritroso».?Tre episodi di una ventina di minuti ciascuno nei quali vedremo in scena, con Sara Bonaventura e Claudio Cirri, altrettanti bambini: Emma Brunetti (Jeanne d’Arc), Pietro Ferrari (Hitler), Filippo Lunardini (Hamlet). La scrittura è di Daniele Villa, le luci di Marco Santambrogio, consulenza costumi Laura Dondoli e Sofia Vannini, grafica Massimiliano Mati.

“Be legend!” è in sintesi una riflessione su chi siamo, chi siamo diventati, chi avremmo potuto essere. In un certo senso altri Amleto, altre Giovanna D’Arco, altri Hitler adesso sono piccoli ma stanno crescendo, e forse siamo ancora in tempo a cambiare, migliorare, far deviare il loro destino. Perché non esiste destino, la storia di ogni uomo è la somma, e le scelte, di ogni giorno vissuto.

Teatro Sotterraneo è un collettivo di ricerca teatrale fondato a Firenze nel 2004 da Sara Bonaventura, Iacopo Braca, Matteo Ceccarelli e Claudio Cirri, ai quali si unisce in seguito Daniele Villa. Con lo spettacolo “11/10 in apnea” Teatro Sotterraneo entra a far parte della Generazione Premio Scenario 2005. Negli anni successivi il gruppo produce nell’ordine: “Post-it” (2007), “La Cosa 1” (2008), il “Dittico sulla specie” composto da “Dies irae _ 5 episodi intorno alla fine della specie” (2009, visto a Piacenza nel 2011 sempre al Festival “L’altra scena”) e “L’origine delle specie _ da Charles Darwin” (2010), “La Repubblica dei bambini” (produzione per l’infanzia 2011, ospitata a Piacenza nello stesso anno nell’ambito della Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco” 2011/2012) e “Homo ridens” (2011). Dal 2008 Teatro Sotterraneo fa parte del progetto Fies Factory curato da Centrale Fies e riceve il finanziamento annuale della Regione Toscana per giovani compagnie teatrali. Nel biennio 2008-2009 è sostenuto dal progetto ETI “Nuove Creatività”. Nel 2009 riceve il Premio Lo Straniero e il Premio Ubu Speciale, nel 2010 il premio Hystrio-Castel dei Mondi, nel 2011 il Silver Laurel Wreath Award al Mess Festival di Sarajevo per “Dies irae _ 5 episodi intorno alla fine della specie”, nel 2012 l’Eolo Award come miglior novità per “La Repubblica dei bambini” e l’ACT Festival Prize e il BE FESTIVAL 1st Prize al Be Festival di Birmingham per “Homo ridens”. Nel 2012 Teatro Sotterraneo cura la regia de “Il Signor Bruschino” di Gioachino Rossini per il Rossini Opera Festival. Nel 2013 il collettivo intraprende un percorso di ricerca biennale denominato “Daimon Project”, in cui rientra il progetto seriale “Be Legend!”. Dal 2013 Teatro Sotterraneo è compagnia residente presso l’Associazione Teatrale Pistoiese e attualmente è composto da Sara Bonaventura, Claudio Cirri, Daniele Villa.

INFO PUBBLICO

I biglietti per lo spettacolo costano 10 euro (intero) e 5 euro (ridotto studenti).
Il giorno dello spettacolo la biglietteria funziona nella sede della rappresentazione (Teatro Comunale Filodrammatici, via Santa Franca 33, tel. 0523.315578) a partire da un’ora prima dell’inizio della recita.
Per informazioni: Teatro Gioco Vita, tel. 0523.315578, info@teatrogiocovita.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.